Home / BASKET / Basket, Serie A: Due giornate al termine della regular season, Milano, Cantù e Caserta le uniche ad avere una certezza.
Watt Mitchell Germani Basket Brescia Leonessa - Pasta Reggia Juve Caserta Lega Basket Serie A 2016/2017 Montichiari, 02/04/2017 Foto Ciamillo-Castoria / M. Brondi

Basket, Serie A: Due giornate al termine della regular season, Milano, Cantù e Caserta le uniche ad avere una certezza.

A due giornate dal termine della stagione regolare sono tre le squadre ad avere una certezza matematica: Milano con il suo primo posto sicuro da un paio di turni, Cantù e Caserta certe di rimanere in Serie A grazie alle vittorie ottenute nella 27^ giornata di campionato.

 

Tutte le altre squadre hanno ancora un traguardo da raggiungere, anche chi, come Reggio Emilia e Trento, già certe di rientrare nelle prime 8 squadre che disputeranno i playoff, vogliono accaparrarsi la posizione più agevole possibile.

 

Allo stesso modo Sassari e Avellino sfidano Venezia per il secondo posto, e si guardano alle spalle dove le suddette Reggio e Trento scalpitano per raggiungerle nelle prime quattro posizioni.

 

La settima e ottava posizione della classifica sono attualmente occupate da Pistoia e Capo d’Orlando, entrambe a 28 punti, che possono però essere raggiunte e addirittura superate da Brindisi, attualmente a quota 26, che nel prossimo turno affronterà proprio Capo d’Orlando.

 

A quota 24, più lontane ma non matematicamente escluse dall’ottava posizione, possono ancora guardare ai playoff Torino, Brescia e Varese, tutte sconfitte nell’ultima giornata di campionato e con un calendario che vedrà prima la sfida tra Brescia e Torino, mentre Varese affronterà Cremona, assetata di salvezza; poi Torino e Varese si incontreranno direttamente, mentre Brescia sfiderà Pistoia.

 

Le due squadre più preoccupate sono sicuramente Cremona e Pesaro. Nella 28^ giornata Cremona, che sembrava ormai spacciata, ha dato un colpo di coda non indifferente vincendo per 93-82 il derby lombardo contro Cantù. Contemporaneamente Pesaro ha perso 87-83 a Pistoia, facendosi così avvicinare dai lombardi, ora sotto di soli due punti in classifica.

Nelle prossime due giornate Cremona dovrà affrontare prima Varese e poi Reggio Emilia, mentre Pesaro giocherà prima contro Milano in casa e poi a Capo d’Orlando.

Pesaro può godere certamente dei due punti di vantaggio sui lombardi, ma allo stesso tempo Cremona gode di un vantaggio di 8 punti negli scontri diretti, che in caso di parità in classifica determinerebbe la retrocessione dei marchigiani.

 

Il campionato ha ancora tantissimi verdetti da emettere, nessuno, tranne Milano, Cantù e Caserta, può ancora dormire sonni tranquilli.

 

 

 

About Antonio Alberti

Classe 1986, la mia attitudine odiosa e masochista mi ha portato verso scelte anti-economiche come quella di fare un dottorato in Teoria Politica. Camminando sul bordo della disoccupazione permanente, ho deciso di racimolare qualche spicciolo scrivendo per attività commerciali, prodotti cinematografici, sport e politica. Se ci credessi, mi definirei copywriter, content writer e storyteller.

leggi anche

Basket, Europei: Georgia-Italia 69-71: Azzurri terzi nel girone!

L’Italia vince in volata l’ultimo match contro la Georgia per 69-71, passa come terza del …