Home / BASKET / Basket, Serie A: Milano mette al sicuro il primo posto, lotta a quattro per l’ottava posizione
Milan Macvan trascina alla vittoria Milano. (foto: www.gazzetta.it)

Basket, Serie A: Milano mette al sicuro il primo posto, lotta a quattro per l’ottava posizione

Con la vittoria per 88-80 sulla diretta inseguitrice Venezia, Milano si assicura il primo posto in classifica con quattro giornate di anticipo, lasciando alle lontane inseguitrici la lotta per il posizionamento migliore tra la seconda e l’ottava piazza che significano playoff.

Non è stato facile per l’Olimpia vincere contro una Reyer motivata e consistente, come l’ha definita lo stesso allenatore veneziano De Raffaele, guidata da Peric (17 punti per lui) e dagli ex di turno Haynes e Batista (12 punti a testa). L’EA7 è riuscita a spuntarla nel finale grazie soprattutto ad un quasi perfetto Milan Macvan, 20 punti con 11 tiri dal campo e 6 rimbalzi, e ad un esplosivo Tarczewski (11 punti e 5 rimbalzi), arrivato da poco in casa Olimpia in vista dei playoff e per sopperire ai tanti infortuni che hanno penalizzato Milano nell’ultimo periodo.

Venezia ora dovrà difendere il secondo posto da un’arrembante Avellino, guidata da un ispiratissimo Joe Ragland, 33 punti per lui nella vincente gara contro Cantù.

Seguono Trento, Sassari e Reggio Emilia con 30 punti, Capo d’Orlando da sola al settimo posto a quota 28 e un periodo di certo non positivo, con 3 sconfitte consecutive, mentre sono quattro le squadre in lotta per l’ottavo posto: Pistoia, Brescia, Brindisi e Torino, quest’ultima penalizzata dagli scontri diretti a sfavore.

Pistoia gode al momento di due punti in più rispetto alle altre tre ed un calendario sulla carta più favorevole, Brescia e Torino dovranno incontrarsi nella penultima giornata di stagione regolare in una partita che potrà essere decisiva, Brindisi nel prossimo turno ospiterà Milano, matematicamente prima, e farà poi visita a Caserta; dovrà cercare di fare bottino pieno prima di incontrare Avellino e Venezia in corsa per il secondo posto.

Tolta Milano, che può già iniziare a preparare i playoff consapevole di avere il fattore campo sempre a favore, questo rush finale si fa molto avvincente: chi per conquistare il miglior posizionamento possibile e chi per strappare il biglietto per il playoff.

All’estremo opposto si vive poi un’altra corsa, quella per la salvezza, e qui la lotta è tra Cremona e Pesaro, con Cantù che guarda dall’alto dei suoi 20 punti attuali.

Caserta con l’ultima vittoria su Torino per 83-76 può stare più tranquilla, mentre Cremona ha messo già un piede fuori dalla Serie A dopo la sconfitta nel derby con Brescia. Pesaro sembra aver rialzato la testa con la difficile vittoria sul campo di Brindisi, spuntata all’over-time per 94-93 e Cantù, nonostante i 4 punti di vantaggio su Pesaro deve ancora affrontare Cremona nello scontro diretto, oltre Pistoia, Trento e il derby con Milano.

Tutti i tabellini della 26^ giornata di Serie A:

MILANO-VENEZIA 88-80
(20-25, 40-41, 64-61)
EA7 OLIMPIA MILANO: McLean 6, Fontecchio ne, Hickman 11, Raduljica 2, Macvan 20, Pascolo 6, Tarczewski 11, Toffali ne, Cinciarini 9, Sanders 12, Abass 7, Simon 4. Allenatore: Repesa.
UMANA REYER VENEZIA: Haynes 12, Ejim 7, Peric 17, Stone 3, Bramos 8, Tonut 10, Visconti ne, Filloy 11, Ress, Batista 12, Viggiano, McGee. Allenatore: De Raffaele.
ARBITRI: Mattioli-Rossi-Attard.
Tiri liberi: Milano 20/26, Venezia 10/16. Usciti per cinque falli: Peric, Ejim.

AVELLINO-CANTU’ 92-86
(29-13, 41-38, 65-58)
SIDIGAS AVELLINO: Zerini 6, Ragland 33, Green 2, Logan 22, Esposito ne, Leunen 10, Cusin 6, Severini, Randolph, Obasohan, Thomas 13, Parlato ne. Allenatore: Sacripanti.
MIA CANTU’: Acker 7, Ballabio 2, Cournooh 11, Baparape’, Parrillo 6, Pilepic 5, Calathes, Callahan 3, Darden 6, Dowdell 24, Quaglia 5, Johnson 17. Allenatore: Recalcati.
ARBITRI: Sahin-Bettini-Morelli.
Tiri liberi: Avellino 12/14, Cantu’ 22/24. Usciti per 5 falli: Cusin, Coournoh.

REGGIO EMILIA-VARESE 73-68
(18-7, 38-28, 58-45)
GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Aradori 10, Needham 11, Polonara 8, Reynolds 6, Della Valle 11, De Nicolao 3, Strautins ne, Kaukenas 2, Cervi 18, Gentile 2, Williams 2. Allenatore: Menetti.
OPENJOBMETIS VARESE: Johnson 17, Anosike 6, Maynor ne, Avramovic 9, Pelle 8, Bulleri 5, Rossi ne, Cavaliero 2, Kangur 5, Canavesi ne, Ferrero, Eyenga 16. Allenatore: Caja.
ARBITRI: Filippini-Calbucci-Weidmann.
Tiri liberi: Reggio Emilia 13/21, Varese 11/17. Usciti per 5 falli: nessuno.

BRINDISI-PESARO 93-94 D1TS
(25-22, 45-44, 65-53, 81-81)
ENEL BRINDISI: Scott 5, Carter 17, Goss 6, Fiusco ne, Cardillo ne, Moore 14, Donzelli ne, M’Baye 29, Samuels 7, Joseph 15, Sgobba ne, Spanghero. Allenatore: Sacchetti.
CONSULTINVEST PESARO: Hazell 5, Gazzotti, Cassese ne, Thornton 17, Jasaitis 6, Clarke 33, Ceron, Bocconcelli ne, Jones 16, Serpilli ne, Nnoko 10, Zavackas 7. Allenatore: Leka.
ARBITRI: Lanzarini-Aronne-Boninsegna.
Tiri liberi: Brindisi 9/16, Pesaro 22/29. Usciti per cinque falli: Carter, Goss, Jones, Zavackas, Moore.

PISTOIA-CAPO D’ORLANDO 75-59
(14-17, 39-32, 57-45)
THE FLEXX PISTOIA: Petteway 16, Okereafor, Antonutti 5, Solazzi, Lombardi 10, Crosariol 8, Magro 4, Jenkins 14, Moore 9, Boothe 9. Allenatore: Esposito.
BETALAND CAPO D’ORLANDO: Galipo’ ne, Tepic 6, Iannuzzi, Laquintana 2, Nicevic, Delas 11, Diener 11, Donda ne, Ivanovic 7, Archie 15, Stojanovic 7, Berzins ne. Allenatore: Di Carlo.
ARBITRI: Seghetti-Di Francesco-Belfiore.
Tiri liberi: Pistoia 7/10, Capo d’Orlando 12/17. Uscito per cinque falli: nessuno.

CASERTA-TORINO 83-76
(24-14, 45-38, 54-63)
PASTA REGGIA CASERTA: Berisha 14, Riccio ne, Diawara 15, Cinciarini 16, Ventrone ne, Putney 9, Gaddefors, Giuri 10, Bostic 4, Cefarelli ne, Watt 11, Johnson 4. Allenatore: Dell’Agnello.
FIAT TORINO: Wilson 6, Harvey 27, White 10, Parente 9, Alibegovic, Poeta 12, Cuccarolo, Hollins 4, Okeke 3, Mazzola 5, Vitale ne. Allenatore: Vitucci.
ARBITRI: Begnis-Vicino-Bartoli.
Tiri liberi: Caserta 11/21, Torino 30/40. Uscito per 5 falli: Gaddefors, Mazzola, Watt, Johnson.

CREMONA-BRESCIA 80-86
(21-24, 38-41, 56-57)
VANOLI CREMONA: Johnson-Odom 18, Mian 2, Gaspardo 14, Harris 7, Carlino 7, Wojciechowski 5, Biligha 11, Turner 2, Thomas 14, Ibarra ne. Allenatore: Lepore.
GERMANI BASKET BRESCIA: Moore 17, Berggren 6, L.Vitali 19, Landry 19, Lagana’ 7, Bolis ne, Zanetti ne, Burns 5, Moss 9, Bushati 4. Allenatore: Diana.
ARBITRI: Lo Guzzo-Borgioni-Mazzoni.
Tiri liberi: Cremona 15/18, Brescia 10/14. Usciti per cinque falli: nessuno.

Autore: Matteo Cipelletti

About Cristian La Rosa

Cristian La Rosa. Classe ’76, nato a Milano, ama il calcio e lo sport in generale. Diplomato in Telecomunicazioni segue con passione il calcio inglese. Ha collaborato con alcuni web magazine ed è il fondatore e l’ideatore.

leggi anche

Pallacanestro Serie A, si scaldano i motori

Pallacanestro Serie A: le modifiche più importanti nei roster delle contendenti al titolo per il …