Home / MOTORI / F1 / F1, PROVE LIBERE GP SPAGNA 2018 : IL VENERDI’ E’ DELLE MERCEDES MA FERRARI E RED BULL SONO VICINE
Lewis Hamilton leader delle FP2 GP Spagna 2018. (Foto: twitter.com/F1)

F1, PROVE LIBERE GP SPAGNA 2018 : IL VENERDI’ E’ DELLE MERCEDES MA FERRARI E RED BULL SONO VICINE

BARCELLONA 11 APRILE 2018

F1, PROVE LIBERE GP SPAGNA 2018 : Spunti molto interessanti quelli offerti dalle prime due libere del GP Spagna 2018. Mercedes davanti a tutti in entrambe le sessioni, forti anche del nuovo aggiornamento alla power-unit, arrivato proprio qui a Barcellona. Bottas ha firmato il miglior tempo nelle libere 1 mentre Hamilton è stato il più veloce nel turno del pomeriggio. Le Red Bull sono apparse molto competitive specialmente sul passo gara dove Verstappen è stato il più rapido e costante. Qualche problema per Ricciardo, a muro in mattinata, prima di staccare il secondo crono nelle libere 2. Le Ferrari sono vicine, specialmente con Vettel, ma con qualche incognita legata all’affidabilità, Raikkonen si è visto costretto a chiudere anticipatamente le FP2 per un’avaria alla power-unit di ancora non meglio precisata entità. Tante le novità presenti anche sulle Rosse, su tutte i nuovi specchietti retrovisori montati direttamente sull’Halo. Appaiono in grande difficoltà le Renault di Sainz e Hulkenberg così come le Williams. Le Haas al momento sembrano avere ottime possibilità di inserirsi nella lotta per la top ten così come le McLaren e le Force India, ritrovatesi in parte dopo il podio di Perez a Baku.

La classifica delle FP1 GP Spagna 2018. (Immagine: formula1.com)

PROVE LIBERE 1: BOTTAS COMANDA LE PRIME LIBERE SPAGNOLE

BOTTAS DAVANTI MA QUANTE INCOGNITE : Prove libere 1 del GP Spagna 2018 caratterizzate da forte vento, pista ovviamente “green” e una mole importante di test aerodinamici da svolgere, che ha impedito ai piloti di girare su tempi troppo significativi. Valtteri Bottas chiude al comando precedendo il compagno di scuderia Hamilton e Sebastian Vettel con la prima delle Ferrari. Da sottolineare che Il finlandese della Mercedes e il tedesco della Ferrari hanno ottenuto il tempo con gomme soft mentre per Lewis Hamilton il miglior crono è arrivato montando gomme medie. Verstappen chiude quarto davanti alla Ferrari di Raikkonen con Alonso a ridosso dei due. La McLaren mostra qualche segnale incoraggiante data anche la nona posizione fatta registrare da Stoffel Vandoorne davanti a Gasly che ha chiuso la top ten. Male invece l’altra Red Bull di Ricciardo, a muro e con un lieve danno all’anteriore, l’australiano non è riuscito ad andare oltre al settimo tempo. Dopo l’ottimo risultato di Baku continua a mostrarsi in crescita l’Alfa Romeo-Sauber, trascinata da un ottimo Charles Leclerc dodicesimo e quattordicesima con Ericsson che chiude di poco alle spalle di Sergio Perez. Solo diciottesima l’altra Toro Rosso di Hartley, impegnato in una lunga serie di test aerodinamici. Novità di giornata, una terza guida in pista. Si tratta addirittura di Robert Kubica. Il polacco non stupisce piazzandosi penultimo davanti al compagno in Williams Stroll, ma il suo ritorno al volante è comunque una notizia quanto mai gradita per il mondo della Formula 1 in generale.

PROVE LIBERE 2 : LEWIS HAMILTON LEADER DELLE SECONDE LIBERE. GUAI ALLA POWER-UNIT PER RAIKKONEN

HAMILTON LEADER, PROBLEMI PER RAIKKONEN : E’ Lewis Hamilton il più veloce delle prove libere 2 al Montmelò. Il campione del mondo in carica ha chiuso al comando in 1.18.259. Tempi decisamente più interessanti quelli della sessione pomeridiana con il britannico che abbassa il tempo sul giro più veloce delle FP1, registrato dal compagno di scuderia, di quasi un secondo. Ricciardo, dopo i guai del mattino risale la china fino alla seconda posizione. Verstappen conferma quanto di buono fatto vedere in mattinata ed è terzo davanti a Vettel. Seguono i due finlandesi con Bottas che si mette dietro Raikkonen (sfortunato protagonista di un rientro lampo a fine sessione, causato da una fumata bianca del motore della sua SF71H). Dietro Raikkonen il vuoto. Grosjean è il primo “degli altri” a circa otto decimi, autore anche di un’uscita di pista a pochi minuti dall’inizio della sessione. Le Haas si confermano in gran forma con l’ottavo tempo messo a segno da Magnussen seguito da Vandoorne che conferma la nona posizione già ottenuta in mattinata. Precipita indietro invece Alonso, soltanto dodicesimo ma più impegnato sul passo gara. In difficoltà anche le Renault con Hulkenberg solo tredicesimo e Sainz addirittura diciassettesimo. Chiudono, in perenne difficoltà, le due Williams.

La classifica delle FP2 GP Spagna 2018. (Immagine: formula1.com)

About Simone Fantini

Laureato in Comunicazione Media e Pubblicità, con un debole per i sigari cubani, il carattere forte dei distillati e il rock dei Pink Floyd. Da sempre innamorato dell'adrenalina del Motorsport, Formula 1 in testa, dell'eleganza del tennis e del bel calcio...

leggi anche

F1, GARA GP SPAGNA 2018 : MERCEDES DOMINA, HAMILTON VINCE. FERRARI FUORI DAL PODIO

BARCELLONA, 13 MAGGIO 2018 F1, GARA GP SPAGNA 2018 : Lewis Hamilton vince dominando il …