Home / Calcio / Juventus: con le ossa rotte dopo la trasferta di Barcellona
Attacco della Juventus 2017-2018.

Juventus: con le ossa rotte dopo la trasferta di Barcellona

Inizia nel peggiore dei modi la Champions League per la Juventus.

Competizione “maledetta” ai bianconeri, è la Champions League, come ben ricordate, l’ultima partita, aveva visto sorridere alla squadra di Madrid, sponda Real.

Non poteva iniziare peggio, questa manifestazione per i bianconeri che, seppur hanno disputato un ottimo primo tempo, totalizzando anche un maggiore numero di occasioni da gol create, a pochi secondi dalla fine del primo tempo, sono andati in svantaggio. Gol di Lione Messi.

E’ stato proprio questo il momento della disfatta. Nel secondo tempo, è mancata la compattezza e l’intelligenza tattica dei bianconeri, il pressing alto sul Barcellona. Primo tempo, caratterizzato da un ottimo giro palla della Juventus, ovviamente inferiore, come percentuale, a quello del Barcellona ma, in termini di occasioni create, sicuramente più importante degli spagnoli.

Nel secondo tempo, la Juventus, non è riuscita a fare nulla di tutto questo. Sembrava quasi ci fosse un blocco psicologico generale. Higuain, continua ad essere sotto tono, addirittura, nel momento della sostituzione, in seguito ad alcuni insulti ricevuti dai tifosi del Barcellona, per il suo passato al Real Madrid, pare abbia mostrato il dito medio alla tribuna del Camp Nou. Questo a dimostrazione del nervosismo, per non aver inciso sulla partita, come avrebbe dovuto.

Dybala, forse non aiutato nemmeno molto dalla squadra ieri, continua ad accendersi e a spegnersi nei grandi match. Anche ieri ha mostrato la sua classe, in alcune azioni ma, da lui, in queste partite, tutti si aspettano di più.

Douglas Costa, ieri, ha mostrato tutta la sua qualità. Grande partita del brasiliano che, negli spazi aperti, ha dimostrato di essere imprendibile. Nel campionato italiano, avrà sicuramente qualche piccolo problemino in più, visto l’ordine tattico e la compattezza di tutte le squadre italiane ma, in Champions, quando gli spazi sono tanti, come ieri sera, può essere decisivo.

Buona la prestazione di Pjanic che, con il suo talento, ha illuminato non poche volte il centrocampo della Juventus. E’ stato importante anche il pressing, sopratutto nel primo tempo, che andava a fare su Iniesta e Messi.

Male il resto della squadra che, nel secondo tempo in particolare, è andata allo sbaraglio.

Da sottolineare l’ennesimo infortunio per la Juventus, di Mattia De Sciglio, costretto ad uscire, a fine primo tempo.

About Demetrio Oriolo

18 anni, diplomato presso il Liceo Classico di San Demetrio Corone, prossimo a intraprendere gli studi di Scienze Politiche. Appassionato di sport, seguo in particolar modo il calcio. Amo la Juventus e la seguo da quando avevo circa 2 anni. Gioco a livello dilettantistico con la squadra del mio paese. Mi diletto nella scrittura, trattando ogni genere di argomento, e nella lettura.

leggi anche

Pellegrini

Roma, attenta a Pellegrini. C’è un top club su di lui.

È uno dei giocatori più in forma di questo avvio di stagione, nonché uno dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *