Home / MOTORI / Moto GP / MotoGP Risultati Gara Misano: Márquez aggancia Dovizioso
Marquez c'è. A lui va il tredicesimo MotoGP di stagione (motograndprix.motorionline.com)

MotoGP Risultati Gara Misano: Márquez aggancia Dovizioso

Piove su Misano e la gara del MotoGP si svolge in versione wet. Tutti pronti per la partenza con Viñales, Divizioso e Márquez in prima fila

Diciassette gradi e pioggia battente per i piloti che si sfidano per la conquista del tredicesimo podio del Campionato di MotoGP. Semaforo verde: Jorge Lorenzo, partito a fionda, si fa subito vedere portandosi in testa alla corsa. Maverik Viñales si lascia superare anche da Marc Márquez (con nuovissimo copridisco in carbonio) e Andrea Dovizioso. In rettilineo la Ducati allunga ma poi nel misto perde e Márquez gli si fa sotto. Si fa vedere anche Danilo Petrucci che, al secondo giro, è già salito al quarto posto, fa segnare il secondo giro più veloce dopo quello di Lorenzo e mette nel mirino il Dovi. Due giri dopo, alla curva della Quercia, il ternano supera anche il leader del campionato e, il giro dopo, si mangia l’alata di Márquez. Intanto diminuisce la polvere d’acqua: la pista si sta asciugando.

Dramma Lorenzo

Al sesto giro la Ducati di Jorge Lorenzo che stava girando fortissimo, va giù in una curva scivolosa. Petrucci, Márquez e Dovizioso: ecco il terzetto in testa, all’alba dei ventidue giri ancora da compiere. Viñales è a oltre otto secondi da loro. Il ritmo di Lorenzo però è difficile da mantenere e, dunque, i piloti di testa sono più compatti. Andrea Dovizioso si fa rivedere e segna più di un miglior giro con il curvone a 280 km/h. Ma mancano ancora troppi giri per iniziare a darci dentro e ricercare il risultato. Non si sente nominare Dani Pedrosa che a quattordici giri alla fine è solo diciannovesimo e deve dire addio all’idea del titolo (chiuderà quattordicesimo). Persino Andrea Iannone sta facendo meglio dello spagnolo e si orienta sul tredicesimo posto. Così è per quasi tutta la gara.

Márquez vs Petrucci

Mentre Dovizioso fa una gara di calcolo, gli ultimissimi giri si animano con il duello tra Petrucci e Marquez. Quest’ultimo, da vero stratega, al penultimo giro riesce a superarlo. Márquez c’è e vince il GP della riviera di Rimini chiudendo davanti alle due Ducati di Petrux e Dovi (che per la prima volta sale sul podio di Misano.). Fa sorridere il finalino con Johann Zarco che pur di tagliare il traguardo e prendere qualche punto porta la sua Yamaha a spinta arrivando quindicesimo.

Zarco porta la moto al traguardo. Ricorda Mansell, il pilota della F1 a guida della Lotus. Era il 1984

Le dichiarazioni dei vincitori

Márquez
«In condizioni di pioggia non puoi mai sapere cosa accade. Mi sono detto di dover essere paziente e volevo accontentarmi della seconda posizione. Ma poi ce l’ho fatta, dobbiamo continuare a spingere poiché abbiamo un ottimo livello»

Petrucci
«Ci ho provato fino all’ultima curva e sapevo che Marc era dietro e mi stava studiando. All’ultimo giro ho tentato di recuperarlo ma sono quasi caduto e mi sono dovuto accontentare del secondo posto. Volevo vincere ma va bene così, sono comunque molto soddisfatto»

Dovizioso
«Io ero lì ma non mi sentivo molto bene in moto quindi il rischio era molto alto. Oggi era importante non commettere errori, è stato un weekend molto difficile ma abbiamo ottenuto un altro podio»

Ordine di arrivo

  1. Marc Márquez: 50:41.565
  2. Danilo Petrucci: + 1.192
  3. Andrea Dovizioso: + 11.706
  4. Maverik Viñales: + 16.559
  5. Michele Pirro: + 19.499
  6. Jack Miller: + 24.882
  7. Scott Redding: + 33.872
  8. Alex Rins: + 34.662
  9. Jonas Folger: + 54.082
  10. Bradley Smith: + 57.964
  11. Pol Espargaro
  12. Bautista Alvaro
  13. Cal Crutchlow
  14. Dani Pedrosa
  15. Johann Zarco

 

La classifica Piloti dopo il Moto GP di Misano

  1. Dovizioso Andrea – Ducati Team: 199 punti
  2. Márquez Marc – Repsol Honda Team: 199
  3. Viñales Maverick – Movistar Yamaha MotoGP: 183
  4. Rossi Valentino – Movistar Yamaha MotoGP: 157
  5. Pedrosa Dani – Repsol Honda Team: 150
  6. Zarco Johann – Monster Yamaha Tech 3: 110
  7. Petrucci Danilo – OCTO Pramac Racing: 95
  8. Crutchlow Cal – LCR Honda: 92
  9. Lorenzo Jorge – Ducati Team: 90
  10. Folger Jonas – Monster Yamaha Tech 3: 84
  11. Bautista Alvaro – Pull & Bear Aspar Team: 62
  12. Redding Scott – OCTO Pramac Racing: 54
  13. Miller Jack – Marc VDS Racing Team: 53
  14. Espargaro Aleix – Aprilia Racing Team Gresini: 43
  15. Baz Loris – Avintia Racing: 39
  16. Iannone Andrea – Team Suzuki Ecstar: 33
  17. Espargaro Pol – Red Bull KTM Factory Racing: 31
  18. Abraham Karel – Pull & Bear Aspar Team: 28
  19. Rabat Tito – Marc VDS Racing Team: 27
  20. Rins Alex – Team Suzuki Ecstar: 27
  21. Barbera Hector – Avintia Racing: 23
  22. Pirro Michele – Ducati Team: 18
  23. Smith Bradley – Red Bull KTM Factory Racing: 14
  24. Kallio Mika – Red Bull KTM Factory Racing: 6
  25. Lowes Sam – Aprilia Racing Team Gresini: 2
  26. Guintoli Sylvain – Pata Yamaha Official WSBK Team: 1

 

 

About Belardelli-Mulas

Lauretta Belardelli e Armando Mulas. Lei la penna, per professione; lui l'idea, per passione. Coppia nella vita e, ora, anche sul web con l'obiettivo di scrivere sul mondo delle due ruote e, soprattutto, sul maggiore dei suoi Campionati. Nel cuore il Dottor Rossi, le Ducati e la promessa Zarco. Ma anche Viñales...

leggi anche

F1, GP Singapore 2017, Risultati Qualifiche: Red Bull velocissime ma stavolta è Vettel a mettere le ali!

Prove libere sorprendenti in quel di Singapore. Non c’è solo il meteo ballerino a sparigliare …