Home / MOTORI / Moto GP / MotoGP Test Sepang: nel day-1 Pedrosa al top, Ducati in scia, Márquez solo sesto
Dani Pedrosa porta a casa il miglior crono alle prove odierne tenutesi a Sepang (www.crash.net)

MotoGP Test Sepang: nel day-1 Pedrosa al top, Ducati in scia, Márquez solo sesto

Primo giorno di test a Sepang per i rider della top class. Pedrosa porta a casa un crono pazzesco con dietro tre Ducati. Rossi, tra i primi a girare, dice subito la sua. Márquez è solo sesto

Dopo i test di Jerez per la SBK finalmente è toccato anche alla classe regina. A Sepang, in Malesia, che sarà sede della penultima tappa del motomondiale (4 novembre 2018) sono scesi in pista Márquez & co. Pronto ad affrontare la sua ennesima stagione con l’obiettivo, se non di vincere, almeno di migliorare il risultato dello scorso anno, Valentino Rossi è tra i primi a uscire dai box in sella alla sua nuova M1. Per il doc subito un passo gara, girando in 2:15′ e, dunque, con un buon ritmo. Il tracciato non è delle più favorevoli condizioni: la pioggia ha vestito la pista di umidità, condizione che impedisce ai piloti di trarre il giusto feeling con le loro due ruote. Chissà se il debuttante Thomas Lüthi, team-mate di Franco Morbidelli, riuscirà a domare la sua Honda RC213V?

Nella prima top di Sepang niente Márquez!

Zarco, Guintoli, Viñales, Pedrosa, Simeon, Lorenzo, Rabat, Bautista, Redding e Rossi: nella prima top che twitta il profilo ufficiale della MotoGP a due ore dall’inizio dei test, manca di un nome eccellente, quello del campione del mondo, Marc Márquez. Lo spagnolo, a onor del vero, sceglie di scendere in pista a sessione inoltrata. Questi test daranno una prima indicazione a piloti e scuderie sulle eventuali migliorie da apportare alle moto: il 18 marzo, giorno in cui inizieranno le danze con il GP del Qatar, primo appuntamento del Mondiale, non è poi così lontanto. Meglio non sbagliare.

Rossi… c’è!

Inutile negarlo, a Sepang tra i più attesi c’è il “46”. Parte tredicesimo, ma poi,  giro dopo giro il Doc conferma il suo obiettivo di stagione. Prima si fa vedere con un crono di 2’01″086, balzando in testa e lasciando agli scarichi Cal Crutchlow (+0.433) e Marc Márquez (+0.514) ma non passano due minuti e va oltre, abbattendo il muro dei 2’01” e distaccando alla grande i due diretti antagonisti. E poi, non ce n’è per nessun altro. Dopo questi tempi, gli altri rider non possono che rientrare ai box.

Sfida Honda-Ducati

Una manciata di minuti e tornano in pista i top rider e subito la Ducati di Jorge Lorenzo sale in quarta posizione a +0.761 dalla vetta occupata da Rossi. Prende finalmente il largo anche Andrea Dovizioso (per lui una sessione piuttosto in sordina) che supera il compagno di livrea scippandogli il quarto piazzamento. Scivolano in sesta e settima posizione Márquez e Viñales. Si accontenteranno di guardare da lontano il best lap del campione di Tavullia? Lo spagnolo della Honda non ci sta, scavalca Dovizioso in quarta piazza stampando un ottimo 2’01″333 e poi migliorandosi di qualche millesimo. Viñales si porta quinto mentre, nel frattempo, un guizzo di Lorenzo fa arrivare la Ducati al terzo posto a a 439 millesimi da Rossi. Ma la classifica continua a sorridere al Doc. Almeno per qualche giro, fino a quando Dovizioso e Viñales rosicchiano tutto il gap e si mettono in testa.

La classifica twittata a due ore dalla fine delle sessioni (@DucatiMotor )

Riscossa Pedrosa

In incognito per buona parte della sessione, Dani Pedrosa apre il gas e sfida tutti. A dieci minuti dalla bandiera a scacchi, c’è traffico ora in pista, tutti provano a migliorare e lo spagnolo ce la fa con un pazzesco 1’59″427. Dietro di lui le tre Rosse (Dovizioso-Lorenzo-Petrucci). Il doc scende al sesto posto, Márquez gli è dietro.

Prossimi appuntamenti con i test dal 16 al 18 febbraio in Thailandia, sul circuito di Buriram, quest’anno al debutto nel calendario iridato, e infine si girerà a Losail a inizio marzo, a pochi giorni dal primo Gran Premio di stagione.

About Belardelli-Mulas

Lauretta Belardelli e Armando Mulas. Lei la penna, per professione; lui l'idea, per passione. Coppia nella vita e, ora, anche sul web con l'obiettivo di scrivere sul mondo delle due ruote e, soprattutto, sul maggiore dei suoi Campionati. Nel cuore il Dottor Rossi, le Ducati e la promessa Zarco. Ma anche Viñales...

leggi anche

Probabili formazioni Nantes-Monaco,1^giornata Ligue 1 11-08-2018

Nantes-Monaco 11 agosto: match valido per la prima giornata del campionato francese. Gli ospiti puntano …