Home / ALTRO / Tennis: Federer cede alla Next Gen

Tennis: Federer cede alla Next Gen

La sorpresa di questa settimana, se così vogliamo chiamarla, è la sconfitta di Roger Federer in finale contro Alexander Zverev, a Montreal.

In terra canadese, la più forte promessa del tennis nei prossimi anni non si è presentato come il favorito, specialmente in una finale contro il più forte giocatore della storia.

Invece, il match è durato troppo poco, dato che in un ora e otto minuti e con il punteggio di 6-3, 6-4, ha avuto la meglio dello svizzero.

Un passaggio di consegne tra il vecchio e il nuovo numero uno. Tra colui che ha vinto a ripetizione e quello che lo farà in futuro, lo si spera.

Quella di ieri sera è stata una partita speciale per il tedesco. L’aver trionfato in un Master 1000, per giunta contro l’idolo della sua infanzia, deve avergli regalato piacevoli sensazioni.

Roger Federer, dal canto suo, è sembrato più spento del solito. Accusa qualche fastidio, dovuto al fatto di giocare cinque match in una settimana. Aggiungiamoci il fatto di dover giocare sul cemento, superficie nota per creare più fatica in chi si allena.

Sta di fatto che mancano due settimana all’ultimo Slam della stagione, per cui i margini di recupero ci sono tutti.

In campo femminile, si è registrata la vittoria della tennista ucraina E.Svitolina, nel torneo gemello di Toronto.

Prima della finale ha avuto la meglio, in semifinale con un perentorio 6-1 6-1, della Halep.

La tennista di Odessa si è ripetuta non senza qualche patema con la danese Wozniacki.

Infatti il primo set della finale non sembra così scontato. La giocatrice dell’est europa fatica a conquistare il break decisivo, che arriverà solo al nono gioco.  Poi, nel secondo set la partita è scivolata via in poco tempo. Un 6-4, 6-0 che mette la parola fine al torneo e decreta il suo meritato successo.

Da questa settimana, altri tornei in preparazione agli Us Open, con Cincinnati sia in campo maschile che femminile.

About Lorenzo Carrega

Sono Carrega Lorenzo, laureato in Informazione ed Editoria, con alle spalle anni di esperienza come collaboratore in redazioni locali. Amo lo sport, soprattutto il calcio. Mi diletto nella scrittura, oltre alla passione per la lettura.

leggi anche

Tennis: peccato per Lorenzi!

Settimana tennistica chiusasi con l’amaro in bocca, per via dell’insuccesso del giocatore nostrano Paolo Lorenzi. …