Home / Calcio / Torino: Il centrocampo piange

Torino: Il centrocampo piange

Dopo la vittoriosa trasferta di Benevento, il Toro si ritrova con il centrocampo a pezzi. I granata, hanno perso dopo pochi minuti il nigeriano Obi, fino a quel momento in un ottimo stato di forma. Al suo posto è entrato Acquah ma anch’egli ha dovuto abbandonare il terreno di gioco sempre per problemi muscolari.

Per i due giocatori sono attesi gli esiti dei vari accertamenti strumentali, che andranno a delineare i tempi di recupero. Mihajlovic si trova a dover fronteggiare un problema più serio del previsto e con  la bellezza di 3 partite nell’arco di sette giorni. Domenica i granata ospiteranno la Sampdoria, mercoledì sera saranno di scena a Udine, per poi arrivare al tanto atteso derby di sabato 23 Settembre.

Le carte a disposizione del tecnico serbo non sono tantissime. Domenica sera è dovuto scendere in campo Baselli. Un ingresso forzato, ma obbligato, in quanto non ancora nel pieno delle condizioni fisiche. E’ poi ancora fermo ai box l’ex Napoli Mirko Valdifiori. Il ragazzo si era infortunato il 6 agosto nell’amichevole contro il Friburgo e da allora sta ancora recuperando.

La nota lieta di questo Torino è l’impatto positivo che ha avuto Rincon nell’ambiente granata. El “general” si è inserito subito alla grande ed è l’unica rassicurante certezza in mezzo al campo. Tra le possibili alternative c’è quel Gustafson che proprio il 31 agosto era un quasi partente con destinazione Pro Vorcelli. A parole, Mihajlovic lo descrive in netta crescita, ma i fatti dicono che per tutta l’estate il ragazzo è rimasto sul mercato e quindi non del tutto inserito negli schemi di gioco.

Nella partitella di ieri al Filadelfia, lo svedese era uno dei due mediani che il tecnico ha voluto provare. L’altro giocatore era Cristian Ansaldi, elemento arrivato nelle ultime ore del calciomercato e adattato come interno destro della mediana a due. Un esperimento molto significativo per un calciatore intelligente, esperto, con un fisico prestante e doti tecniche assai valide. Sicuramente quella posizione da centrocampista sarebbe per lui del tutto nuova.

La speranza è quella di recuperare gli assenti nel minor tempo possibile. In caso contrario Miha si porta avanti con il lavoro, vagliando ogni possibile soluzione.

 

 

About Mattia Scarrone

23 anni, studia giornalismo nella città di Torino. Grande appassionato di sport ed in particolare del calcio, è tifosissimo del Torino. Prima esperienza in un giornale online con tanta voglia di trasmettere la passione presente negli articoli verso i lettori.

leggi anche

Pellegrini

Roma, attenta a Pellegrini. C’è un top club su di lui.

È uno dei giocatori più in forma di questo avvio di stagione, nonché uno dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *