Home / ALTRI SPORT / Altri sport; Europei Judo: giornata amara per l’Italia
La fenomena del Judo mondiale

Altri sport; Europei Judo: giornata amara per l’Italia

Lo avevamo anticipato nell’articolo di ieri: le attese per Fabio Basile erano elevate.

E questo suo quinto posto ci lascia con l’amaro in bocca, nonostante ci sia poco da rimproverare all’oro di Rio 2016 (anche se la disattenzione nella finalina è costata l’ippon e quindi la medaglia).

Basile ha dato l’impressione di non essersi risparmiato fin dal primo incontro, riuscendo a nascondere la non eccellente condizione fisica provocata dal Covid contratto prima del Grand Slam di Budapest.

Basile è stato sconfitto dallo svedese Tommy Macias, ma con i 252 punti guadagnati con questo piazzamento ai piedi del podio, le sue seconde Olimpiadi si avvicinano.

Sconfitta nella finale per il podio per Basile

 

Alte aspettative c’erano anche per la campionessa del mondo Junior 2018, Alice Bellandi, che ottiene lo stesso piazzamento di Basile.

La ventiduenne bresciana ha lottato come una leonessa nella finalina e ne è uscita sconfitta dalla Taimazova solo al settimo minuto del Golden Score.

Una sconfitta che brucia ma che dà fiducia in ottica Tokyo 2020-2021: la Bellandi vista ieri se la può giocare con tutte le avversarie della sua categoria (-70kg), ancora di più visto che la sconfitta in semifinale è arrivata per mano della francese Margaux Pinot -al secondo trionfo europeo consecutivo- che però al momento non sarà alle prossime Olimpiadi, in quanto il suo pass è preso da Marie Eve Gahie, ieri terza ma prima nel ranking mondiale di categoria.

Buona gara per la bresciana

 

Gli altri Azzurri

Nei -81kg subito fuori Christian Parlati, uscito sconfitto dal forte georgiano Grigalashvili.

Nella stessa categoria, percorso leggermente più lungo per Antonio Esposito, sconfitto al secondo turno dall’olandese De Wit dopo essersi imposto contro Gramkow (Germania).

Fuori agli ottavi, nei -73kg, l’altro Esposito, Giovanni, che ha sconfitto Karapetian (Armenia) al primo turno prima di arrendersi allo svizzero Stump.

Poco da fare invece nei -63kg femminili: Maria Centracchio subito sconfitta dalla polacca Szymanska e Edwige Gwend fuori contro la Trajdos (Germania).

Subito fuori l’italiana nei -63kg

 

Gli appuntamenti di oggi (giornata conclusiva)

Attesa per Nicholas Mungai, chiamato alla gara della vita per tenere accese le speranze di un pass per Tokyo: il pistoiese ha bisogno di punti per entrare nei primi trentasei del ranking per giocarsi le sue chance a gennaio al Master.

Poca pressione invece per Giorgia Stangherlin, all’esordio assoluto in questa competizione, che verrà tenuta a battesimo dalla fortissima tedesca Wagner, testa di serie numero due della poule dei -78kg femminili.

 

Davide Ravan

About Davide Ravan

leggi anche

Juventus, infortunio Demiral si allungano i tempi di recupero

La Juventus ha perso ieri Demiral per un infortunio muscolare. Il turco si è già …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.