Home / Calcio / Calciomercato Inter: Icardi la chiave del mercato nerazzurro, idea Cavani
icardi-inter-calciomercato-rinnovo
Mauro Icardi, attaccante dell'Inter

Calciomercato Inter: Icardi la chiave del mercato nerazzurro, idea Cavani

C’ è un incrocio incredibile tra Edinson Cavani e Mauro Icardi nella trama che sta prendendo forma a Parigi. L’interesse emerso per l’ex capitano dell’Inter va di pari passo con le mosse dell’attaccante uruguaiano con il contratto in scadenza nel 2020.

In attesa che i due club facciano le rispettive valutazioni negli ultimi tempi gli intermediari di riferimento stanno battendo questa doppia pista, ben sapendo che in questa vicenda ha un ruolo importante anche l’Atletico Madrid, alle prese con una serie di rilevanti problematiche in attacco. Sebbene Griezmann continui a giurare fedeltà, non possono essere escluse nuove lusinghe estive per lui.

E lo stesso rapporto con Diego Costa mostra crepe preoccupanti. Non a caso Miguel Angel Gil a gennaio (prima di chiudere per Morata) aveva bussato alla porta dell’ex del Napoli, raccogliendo una disponibilità di massima. Ed è il motivo per cui adesso al Psg si stanno guardando intorno, guarda caso puntando i fari su quel Maurito già entrato nel mirino dei vertici dei colchoneros. Due candidature alternative, detto chiaro e tondo, che potrebbero condizionare non poco le strategie di mercato interista.

L’IPOTESI DI ICARDI AL PSG

E così in corso Vittorio Emanuele si stanno attrezzando per fare chiarezza il più in fretta possibile. Innanzitutto l’a.d. Beppe Marotta e il d.s. Piero Ausilio valutano il loro centravanti non meno di 70 milioni di euro, un prezzo fisso: senza sconti. Allo stesso tempo il ricco club francese, deve fare i conti con i limiti del Fair Play Finanziario e cerca (incredibile a dirsi) affari sostenibili sotto il profilo economico.

Con queste basi di partenza s’intuisce la necessità d’individuare idee parallele, magari con degli scambi interessanti. Tanto per intendersi: con un giocatore del Psg gradito ai nerazzurri potrebbe salire anche la quotazione dello stesso Icardi. L’ipotesi più suggestiva porterebbe proprio Cavani all’Inter al posto di Icardi, ma è un’idea di lavoro più che altro teorica, considerando che il Matador guadagna 10 milioni netti, più ricchi premi. Con questi presupposti si fa passare anche i mugugni per i dispetti di Neymar. Ma soprattutto i vertici nerazzurri non intendono alzare in maniera eccessiva il proprio tetto salariale.

ALTERNATIVE, ICARDI DOVE ANDRÀ’ A FINIRE?

A questo proposito va ricordato che la trattativa per il rinnovo con Wanda Nara (prima che il marito fosse degradato) si era impantanata di fronte ad una sostanziale differenza tra domanda ed offerta: 7 milioni messi sul piatto dalla società e i 9 e passa invocati dalla moglie del centravanti. È difficile pensare, dunque, che la famiglia Zhang stanzi un budget da nababbo per assicurarsi l’uruguaiano.

Meglio, allora, abituarsi all’idea di differenti soluzioni. In questo periodo di sondaggi tutto è lecito, anche che le proposte (in apparenza) più improbabili prendano gradualmente consistenza.

È il motivo per cui i vertici interisti valutano più opzioni. Con un Icardi (comunque) in uscita, è saggio tenere in caldo i contatti con altri attaccanti graditi. Detto che Edin Dzeko raccoglie molti consensi, bisogna aspettare la Roma per intavolare una trattiva sul cartellino: i giallorossi di recente hanno chiesto 20 milioni al Borussia Dortmund, mentre la società milanese non intende andare oltre quota 12.

Se ne riparlerà al momento opportuno. In ogni caso l’Inter segue con attenzione le vicissitudini del Manchester United: Lukaku scalpita, ma a che prezzo andrà via? Intanto restano caldi i contatti con l’Atalanta e il presidente Percassi per Duvan Zapata, che ha voglia di una nuova grande sfida in una big

About Valentina Mastrogiacomo

Vivo la mia vita 90 minuti a settimana, nelle mie vene scorre sangue nerazzurro.

leggi anche

Pronostici ligue One 24 maggio 2019

Pronostici Ligue 1, 24 maggio 2019 e Analisi

Siamo ormai arrivati alla fine di una stagione esaltante di Ligue 1, che ha visto …