Calciomercato Torino
Fonte: profilo Twitter Torino Football Club

Il Toro diventa ‘Mondiale’: triplo blitz dal Qatar e nuovo figlio d’arte

Il ds Vagnati del Torino ha seguito quante più partite possibili in Qatar incrociando e stringendo rapporti con gli agenti di alcuni profili nel mirino della società granata.

Giocatori congeniali

Il Torino vuole provare a fare il salto di qualità a gennaio per giocarsi qualche chance nella corsa all’Europa e si passa prima di tutto dal rinnovo di Juric e la scelta di giocatori adatti al suo modulo, offrendo una rosa di qualità al tecnico serbo. La strategia è sempre quella di individuare profili giovani ed esperti con un costo contenuto, ma che siano funzionali al 3-4-2-1 messo in campo da Juric e che ha garantito una certa solidità al Torino.

LEGGI ANCHE–> Calciomercato Roma, accordo trovato: Mourinho decide tutto

Credit: @calcionalizando

Chi può arrivare a gennaio?

Per gennaio si stanno valutando i profili di giocatori comunitari per la mancanza di slot in cui inserirli in rosa: Sofian Boufal (29), attaccante marocchino con passaporto  francese e una valutazione di 8 milioni che sta crescendo grazie alle prestazioni offerte in Qatar; Jakub Kaminski (20), esterno offensivo polacco che ha, però, un valore in crescita a partire da 12 milioni; Mikkel Damsgaard (22), jolly a centrocampo e in attacco che non è riuscito a imporsi in Inghilterra e potrebbe essere trattato dal Torino per un prestito con diritto di riscatto.

LEGGI ANCHE–> Inter guanti d’acciaio: doppia opzione per dopo Handanovic 

pronostico Torino-Cittadella e probabili formazioni

Le possibilità estive

Anche altri nomi sono sul taccuino di Vagnati per l’estate: Azzedine Ounahi (22), mediano marocchino che parte da una valutazione di 5 milioni in crescita e seguito anche dal Lille; Junya Ito (29), attaccante giapponese che gioca nello Stade Reims con un cartellino di 7 milioni e l’interesse anche della Roma; Tajon Buchanan (23), attaccante esterno canadese che milita nel Bruges ma con una valutazione di 15 milioni; Timothy Weah (20), che ha fatto la storia segnando contro il Galles all’esordio in un Mondiale, ma anche lui con una valutazione di 15 milioni che il Lille vuole sfruttare per guadagnare quanto più possibile dal giovane e talentuoso figlio di Weah.

Fonte: Tuttosport

About Simona Ianuale

Appassionata di calcio dall'età di 5 anni e tifosissima del Napoli, oltre al sogno di aprire una casa editrice, vorrei poter trasformare questa mia grande passione in un lavoro.

leggi anche

Calciomercato Everton: Lampard vuole il gioiello dell’Atalanta