Home/MOTORI/F1/La carriera veloce di François Hesnault in Formula 1
Credit: Pinterest

La carriera veloce di François Hesnault in Formula 1

Il mondiale di Formula 1 1984 parte domenica 25 marzo in Brasile sul Circuito di Jacarepaguá. Tra i 26 piloti sulla griglia di partenza ci sono 5 debuttanti: Senna, Bellof, Brundle, Alliot e Hesnault.

Di quest’ultimo pochi ricordano la storia, talmente breve da non poter essere nemmeno considerato una meteora.

Nato il 30 dicembre 1956 a Neuilly-sur-Seine, François si mette in luce nel campionato francese di Formula 3: terzo nel 1982 al volante di una Martini-Alfa Romeo e secondo l’anno successivo su Ralt-Volkswagen dietro a Michel Ferté per due soli punti.

Pur non avendo ancora la superlicenza viene messo sotto contratto dalla Ligier (motorizzata Renault) per la stagione ’84, attirata dal talento ma soprattutto dalla ‘dote’ del pilota. Se le sue prestazioni in qualifica sono da considerare discrete, in gara non fa mai sfracelli.

Nel GP di casa, a Digione, addirittura rinuncia a partire pur essendosi qualificato, in modo da consentire al compagno di scuderia, De Cesaris, di prendere il via.

Vede il traguardo 5 volte appena con un settimo posto in Olanda come miglior piazzamento.

Credit:MotoRefrain

Grazie allo sponsor ‘Pernod’ in valigia, nell’ inverno viene inaspettatamente ingaggiato dalla Brabham.

La scuderia di Ecclestone punta tutto su Nelson Piquet ed Hesnault si ritrova una vettura, la BT54, che solo sulla carta è uguale a quella del compagno di scuderia con l’aggravante che domare i cavalli del motore BMW è un’impresa per lui impossibile.

Nelle prime tre gare ottiene altrettanti ritiri, a Monaco non riesce neppure a qualificarsi. La settimana successiva mentre prova sul circuito di Le Castellet esce di pista ad oltre 250 km orari fracassando la macchina e salvando la pelle per puro miracolo.

E così all’inizio del week end ‘abortito’ a Spa, la seconda Brabham passa nelle mani dello svizzero Marc Surer.

François tuttavia non esce dal Circus: la Renault decide di affidargli una terza vettura – fuori classifica – al GP di Germania con un prototipo di telecamera a bordo.

Curiosamente non è questa la prima apparizione di un camera car dal momento che aveva già ‘debuttato’ nelle prove del GP di San Marino….sulla Brabham guidata dallo stesso Hesnault!

In ogni modo il Nürburgring segna l’ultima volta in griglia di partenza di 3 vetture dello stesso team e del pilota francese che chiude la carriera con 19 partenze senza alcun punto all’attivo.

About Francesco Tassi

'Uno che nasce in Emilia Romagna e impara a leggere su Autosprint ha il destino segnato. Giornalista de mutòr e ufficio stampa.'

leggi anche

1 aprile 2001: Juan Pablo Montoya ‘si presenta’ alla Formula 1

Domenica 1 aprile 2001 sul tracciato di Interlagos va in scena uno dei sorpassi icona …