Correa-Inter, l’accordo vacilla: possibile addio estivo in vista

Joaquin Correa e l’Inter, un’avventura a singhiozzo: il Tucu potrebbe lasciare i nerazzurri a stagione conclusa.

Nell’estate del 2022, quando Simone Inzaghi ha portato Joaquin Correa all’Inter, le aspettative erano alte, ma la reunion non si è rivelata così proficua come sperato. Secondo quanto riportato da ‘Goal.com’, il matrimonio tra l’argentino e il club nerazzurro potrebbe giungere al termine nel prossimo mercato estivo.

Durante le due stagioni trascorse all’Inter, Correa ha mostrato una certa discontinuità, tra alti e bassi e numerosi infortuni. In particolare, il 2022/2023 è stata una stagione difficile per il Tucu, caratterizzata da problemi fisici e prestazioni opache. I numeri stagionali dell’argentino – che ha un contratto fino al 2025 – sono piuttosto deludenti: 3 gol e altrettanti assist in 26 presenze, con soli 817 minuti di gioco.

L’ultimo infortunio di Correa, una distrazione alla coscia, lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per più di un mese, tornando a disposizione di Inzaghi solo nell’ultima partita di campionato contro la Juventus.

Considerando il trend negativo, è inevitabile pensare a possibili soluzioni di mercato per il calciatore argentino. La Premier League e la Liga, con Aston Villa e un possibile ritorno al Siviglia, sono tra le opzioni per permettere a Correa di ritrovare la sua forma e, al contempo, consentire all’Inter di ottenere un guadagno dalla sua cessione. Tra Joaquin Correa e l’Inter, l’aria di addio si fa sempre più intensa.

A proposito di Cristian La Rosa

Cristian La Rosa. Classe ’76, ama il calcio e lo sport in generale. Segue con passione il calcio internazionale e ha collaborato con alcuni web magazine. È il fondatore, ideatore ed editore.

Controlla anche

Eriksen, dal dramma di Euro 2020 al gol liberatorio: la rinascita del campione danese

A tre anni dall’arresto cardiaco che sconvolse il mondo del calcio, Christian Eriksen segna il …

Francia

Euro 2024: Francia a caccia di gloria contro l’Austria di Arnautovic

Deschamps punta su Thuram e Mbappé per scardinare la difesa austriaca. Rangnick si affida ad …