Home / Calcio / News / Cristiano Ronaldo prima di Juventus-Inter: “Il meglio deve ancora arrivare”
c9bj1b4ujjse1cnrw1mla7y2t

Cristiano Ronaldo prima di Juventus-Inter: “Il meglio deve ancora arrivare”

Il momento è delicato per la Juventus , reduce dalla brutta sconfitta subita a Lione nell’andata degli ottavi di Champions League ed ora attesa domenica sera dal big match contro l’ Inter dell’ex Conte.

Ai microfoni di ‘Sky Sport’ parla in esclusiva Cristiano Ronaldo , che nonostante tutto resta ottimista sulla stagione della Juventus e commenta le parole di Sarri dopo Lione.

“Alcune volte non riusciamo a fare in partita ciò che proviamo in allenamento. Ma non parlerei di panico o di momento drammatico. Questo è il calcio. A volte si vince ed a volte si perde. Ovviamente rispettiamo le idee dell’allenatore ma il nostro lavoro è continuare ad allenarci per vincere le prossime partite”.

Ronaldo poi spiega cosa significhi essere Cristiano per sè e per il suo ruolo all’interno della squadra.

“Penso che i miei compagni abbiano le mie stesse responsabilità. Forse qualche volta sento un po’ di più la pressione perché io sono Cristiano e la gente si aspetta molto da me ma sono preparato. Non sono in un momento critico. Le cose migliori devono ancora arrivare“.

Domenica sera c’è Juventus-Inter, una partita che non potrà mai essere come le altre.

Juve-Inter è un Derby. E’ come Barcellona-Real Madrid. Sono grandi squadre contro cui è bello giocare. Ci troveremo di fronte una grande squadra squadra con un grande allenatore”.

Allo Stadium però non ci saranno i tifosi a causa dell’allarme Coronavirus che ha consigliato di giocare la partita a porte chiuse.

“Siamo dispiaciuti perché non ci saranno i nostri tifosi ma siamo nel nostro stadio e dobbiamo vincere. Per me è strano giocare senza tifosi, noi giochiamo per loro. Non sarà bello ma la salute è la cosa più importante. Dobbiamo rispettare queste decisioni. La Juventus si è dimostrata preoccupata dal Coronavirus”

Infine Cristiano Ronaldo assicura di essere felice alla Juventus e pensa solo alla prossima partita.

“I record arrivano in modo naturale, ne ho già battuti tanti. Se lo batterò sarò felice ma non è la mia priorità. La mia priorità è vincere la partita. Se chiudo gli occhi sogno di segnare all’Inter e vincere la partita. Gioco nel miglior club d’Italia insieme ai migliori giocatori. L’anno scorso abbiamo vinto e speriamo di farlo anche quest’anno. Personalmente sono molto felice”.

About

leggi anche

Foschi e quella lite con Zamparini: “Lo insultai e mi prese a schiaffi”

Rino Foschi racconta il suo rapporto con Maurizio Zamparini ai tempi del Palermo: “Si intrometteva …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi