Home / MOTORI / F1 / Formula 1 GP Silverstone | La Ferrari non può alzare bandiera bianca

Formula 1 GP Silverstone | La Ferrari non può alzare bandiera bianca

Leclerc al GP di Gran Bretagna per riscattare le delusioni delle ultime due gare. Scopriamo le statistiche delle precedenti edizioni del circuito di Silverstone.

F1, GP Silverstone 2022, presentazione weekend / Obiettivo riscatto per Charles Leclerc nel prossimo Gran Premio di Gran Bretagna, decimo appuntamento del mondiale 2022 di Formula 1. Si tratta di un circuito storico per la F1 e il più corso di sempre (73 GP), ma Silverstone è il terzo dopo Monza (71) e Monaco (68).

Dopo il pesante ritiro di Baku e il quinto posto di Montreal, il monegasco vuole tornare a battagliare con Max Verstappen per la corona del titolo iridato e un successo permetterebbe alla Scuderia Ferrari di rimettersi in corsa per il titolo nel costruttori, attualmente in mano alla Red Bull.

Ferrrari: serve subito una reazione

La Ferrari può sorpassare la Mercedes AMG come il team che può vantare il maggior numero di vittorie F1 di sempre (attualmente 82 a testa). L’ultima prima fila conquistata in Gran Bretagna risale al 1988, quando a centrare la pole fu Gerhard Berger seguito dal compagno di squadra Michele Alboreto. Ma dovrà migliorare la sua affidabilità della power unit che, nell’ultimo mese e mezzo, ha evidenziato problemi. Così come dalla pole potrebbe non bastare per vincere e i numeri lo certificano: Leclerc ne ha conquistate 15 e vinte 4, solo il 27%. Si tratta della percentuale più bassa seguito da Jarno Trulli con il 25% (una vittoria e quattro pole position).

Carlos Sainz, secondo in Canada, correrà il suo 150° GP in F1. Il pilota spagnolo è alla ricerca del suo sesto podio in questo 2022 (tanti quanti nelle precedenti sette stagioni in F1) e potrebbe eguagliare Stefan Johansson come il pilota della Ferrari senza aver vinto un GP in 31 occasioni. Solo Nick Heidfeld (13) e il proprio lo svedese con 12 hanno il maggior numero di podi senza vittorie seguiti dallo spagnolo con 11 al pari di Chris Amon.

Lewis Hamilton: ora scatta l’allarme

È andata male in Canada anche a Lewis Hamilton che non è riuscito ad ottenere l’ottavo successo a Montreal, allungando la sua striscia di GP senza vittorie a 10, il suo peggior rendimento di sempre. Nel Gran Premio di casa può mettere a segno un record, ma questa volta un record di tutti i tempi per numero di vittorie in un circuito: Lewis ha vinto qui 8 volte ed ha la possibilità di essere il primo in assoluto nella storia a toccare quota 9. Ne ha fatti registrare otto anche all’Hungaroring come Michael Schumacher, che vinse 8 volte a Magny-Cours.

Il trionfo di Hamilton nel GP di casa.

Un dominio che ha riguardato anche il team Mercedes, che qui ha ottenuto otto delle ultime nove vittorie. L’unica eccezione è stata rappresentata da Sebastian Vettel con la Ferrari nel 2018. La casa tedesca ha inoltre conquistato otto delle ultime nove pole position. Solo Verstappen è riuscito a spezzare l’incantesimo l’anno scorso. Inoltre dovrà fare i conti con un regolarissimo George Russel, classificatosi al terzo posto in Canada. Russell, inoltre, è stato l’unico pilota ad essere arrivato tra i primi 5 in ciascuna delle nove gare in questo anno solare sempre tra la 3a e la 5a posizione.

Red Bull vive il suo miglior periodo

La gara sullo storico circuito inglese di Silverstone precede quella in Austria e segue quella corsa in Canada che ha visto la vittoria di Verstappen davanti alla Ferrari di Carlos Sainz e alla Mercedes di George Russell. L’olandese può eguagliare Jackie Stewart come numero di vittorie (27) e, inoltre, ha la possibilità di superare Valtteri Bottas ed eguagliare Rubens Barrichello per numero di podi di sempre in F1 (68). Può battere anche Leclerc per numero di pole position: al momento lui e il monegasco ne hanno 15 ciascuno.

Credit: @fia

Il team austriaco vive un momento magico con sette vittorie nei primi nove GP, 6 con Max Verstappen e una Sergio Pérez. Solo tra Belgio e Brasile della stagione 2013 hanno goduto di un rendimento migliore: nove vittorie e tutte con Sebastian Vettel.

Auguri Vettel!

Domenica Vettel (Aston Martin) compirà 35 anni. Il tedesco è stato per 4 volte campione del mondo di F1 al pari di Alain Prost e solo Lewis Hamilton (7), Michael Schumacher (7) e Juan Manuel Fangio (5) ne vantano di più. Il tedesco ha vinto il primo GP ca 23 anni, 4 mesi e 11 giorni e rimane il più giovane Campione del mondo di F1 di sempre.

GP GRAN BRETAGNA 2022: LA PROGRAMMAZIONE DI SKY SPORT F1 (TV),SKY SPORT UNO (TV) E TV8

Giovedì 30 giugno
Ore 15.00: conferenza stampa piloti
Ore 17.45: Paddock Live Pit Walk

Venerdì 1° luglio
Ore 10.30: prove libere 1 F3
Ore 11.40: prove libere 1 F2
Ore 13.30: Paddock Live
Ore 14.00: prove libere 1 F1
Ore 15.00: Paddock Live
Ore 15.50: qualifiche F3
Ore 16.45: Paddock Live
Ore 17.00: prove libere 2 F1
Ore 18.00: Paddock Live
Ore 18.25: qualifiche F2
Ore 19.20: qualifiche W Series
Ore 20.15 prove libere Porsche Super Cup
Ore 21.10: Paddock Live Show

Sabato 2 luglio
Ore 10.50: sprint race F3
Ore 12.00: conferenza stampa team (differita)
Ore 12.45: Paddock Live
Ore 13.00: prove libere 3 F1
Ore 14: Paddock Live
Ore 14.20: race W Series
Ore 15.15: #skymotori
Ore 15.30: Paddock Live
Ore 16.00: qualifiche F1 – Differita su TV8 dalle 19.45
Ore 17.15: Paddock Live
Ore 17.55: sprint race F2
Ore 19.10: qualifiche Porsche Super Cup
Ore 19.50: Paddock Live Show

Domenica 3 luglio
Ore 9.30: formula race F3
Ore 11.00: formula race F2
Ore 13.00: gara Porsche Super Cup
Ore 14.30: Paddock Live Gara
Ore 16.00: Gara F1 – Differita su TV8 dalle 19
Ore 18.00: Paddock Live
Ore 18.30: Paddock Live – #skymotori
Ore 20.00: Race Anatomy

About Cristian La Rosa

Cristian La Rosa. Classe ’76, ama il calcio e lo sport in generale. Segue con passione il calcio internazionale e ha collaborato con alcuni web magazine. E' il fondatore e l’ideatore.

leggi anche

Schumi, l’Armstrong del Cavallino Rampante

Il 21 luglio del 2002 Michael Schumacher firmava un nuovo record in Formula 1: vincere …