Home / MOTORI / F1 / F1 – Gp Ungheria, istruzioni per l’uso

F1 – Gp Ungheria, istruzioni per l’uso

Il ‘Circus’ torna all’ Hungaroring, uno dei tracciati più complicati dell’intero campionato, quello in cui ‘è impossibile superare’: 4.381 metri intervallati in 14 curve (8 a destra e 6 a sinistra) da percorrere 70 volte domenica in gara e due le zone DRS, in curva 1 e 2, attivabili dallo stesso detection point posizionato prima della curva 14. Lo scorso anno vinse a sorpresa Esteban Ocon su Alpine, prima vittoria e primo podio per il binomio transalpino.

Diamo uno sguardo come di consueto alle statistiche.

– L’Hungaroring ospiterà la sua 37esima edizione consecutiva, la prima volta che si corse qui fu il 1986 e trionfò Piquet con sorpasso leggendario ai danni di Senna in fondo al rettilineo.
Solo il GP del Brasile (47 volte dal 1973 al 2019), il GP d’Italia (73 tra il 1950 e il 2022) e il GP di Gran Bretagna (73 tra il 1950 e il 2022) hanno disputato una sequenza più lunga ininterrotta.

– La vittoria di Ocon è stata la terza per numero di posizioni recuperate (7) rispetto alla griglia di partenza dopo quella di Button (13 posizioni nel 2006) e quella epica di Mansell nel 1989 (11).

– La McLaren detiene il record di vittorie nel GP di Ungheria (11) e quello delle pole (8, come la Ferrari); Williams e Ferrari sono appaiate a 9 giri più veloci.

Max Verstappen (Red Bull) è il primo pilota in grado di vincere sette gare nei primi 12 GP stagionali da Lewis Hamilton nel 2020 (8 su 12): escludendo i piloti Mercedes, il precedente era stato Sebastian Vettel su Red Bull nel 2011 (7 su 12). In caso di vittoria nel GP d’Ungheria, l’olandese potrebbe eguagliare le 28 vittorie ottenute da Nigel Mansell su Williams al sesto posto per numero di successi con una singola squadra di Formula 1. Nel frattempo ha già eguagliato il Leone inglese per numero di vittorie senza partire dalla pole (16)-

– Sergio Perez ha corso ben 11 volte in Ungheria (su nessun altro circuito ha corso di più) racimolando appena 12 punti.

– Tra i piloti con almeno 12 pole position non tramutatesi in vittorie, Charles Leclerc (Ferrari) è il terzo con la peggiore percentuale nella storia della F1 (nel 75% dei casi non ha vinto) dopo Nelson Piquet (19 – 79,2%) e René Arnoux (16 – 88,9%). Il monegasco potrebbe ottenere la sua ottava pole position in questa stagione superando le 7 del 2019.

– Carlos Sainz della Ferrari ha ottenuto la sua seconda miglior rimonta nella sua carriera in F1 nel GP di Francia, recuperando 14 posizioni (da 19° a 5°). Solo in Brasile 2019 ha fatto meglio: 17, da 20° a 3°. Per lo spagnolo anche due giri più veloci negli ultimi quattro GP (Canada e Francia), uno in più rispetto alle precedenti 148 presenze: potrebbe ottenere due giri più veloci consecutivi per la prima volta in assoluto nella sua carriera in F1.

– In Ungheria, la Ferrari ha ottenuto tre ‘doppiette’ in qualifica: Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen nel 2017, Michael Schumacher e Rubens Barrichello nel 2004 e nel 2001.

– Lewis Hamilton potrebbe superare Michael Schumacher (15, 1992-2006) come pilota di F1 che ha vinto almeno una gara per stagione consecutivamente (sarebbero 16 di fila dal 2007); accadesse proprio in Ungheria, diventerebbe il pilota con il maggior numero di vittorie nello stesso GP (sarebbe 9). Al momento Lewis condivide questo titolo con se stesso (8 in Gran Bretagna) e con Michael Schumacher (8 in Francia).

– I due piloti Mercedes, George Russell e Lewis Hamilton, sono gli unici che in questa stagione hanno sempre migliorato o mantenuto la propria posizione sulla griglia in gara (esclusi i ritiri ovviamente).

– Fernando Alonso ha guadagnato punti nelle sue ultime sette gare: è la sua migliore striscia dalle otto tra Messico 2017 e Spagna 2018.

– AlphaTauri ha fatto segnare il suo unico giro più veloce in F1 nel GP d’Ungheria nel 2021 grazie a Pierre Gasly.

– Valtteri Bottas (Alfa Romeo) è ad un podio dal record di Barrichello, il non Campione del mondo con il maggior numero di podi (68).

Gli orari in televisione

Diretta su SKY, canale 207
Venerdì 29 luglio
Ore 14.00-15.00 Prove libere 1
Ore 17.00-18.00 Prove libere 2
Sabato 30 luglio
Ore 13.00-14.00 Prove libere 3
Ore 16.00-17.00 Qualifiche
Domenica 31 luglio
Ore 15.00 Gran Premio di Ungheria

Differita su TV8 (gli orari potrebbero essere variati)
Sabato 30 luglio
Ore 18.30 Qualifiche
Domenica 31 luglio
Ore 18.00 Gran Premio di Ungheria

About Francesco Tassi

'Uno che nasce in Emilia Romagna e impara a leggere su Autosprint ha il destino segnato. Giornalista de mutòr e ufficio stampa.'

leggi anche

bacca junior fc

Ciao Ciao Bacca. ‘El Peluca’ torna in Colombia

Deludente l’ultima stagione in Liga. Il colombiano torna in patria, dove tutto era iniziato Certi …