Home / MOTORI / F1 / F1, PAGELLE GP RUSSIA 2018 : MERCEDES PESSIMA VINCENTE, FERRARI ARRENDEVOLE
Le fasi di partenza del GP Russia 2018. (foto: twitter.com/F1)

F1, PAGELLE GP RUSSIA 2018 : MERCEDES PESSIMA VINCENTE, FERRARI ARRENDEVOLE

F1, PAGELLE GP RUSSIA 2018 : Vince il GP di Russia 2018 Valtteri Bottas! anzi, no! lo vince Lewis Hamilton, nel modo più brutto da vedere. La vittoria del britannico mette di fatto mezzo titolo mondiale in bacheca ma è l’ennesimo atto di un gioco di squadra che in questa stagione ha assunto contorni davvero grotteschi. Nonostante l’undercut riuscito su Hamilton, Vettel non ha avuto modo di tenere la posizione. Raikkonen invece ha sostanzialmente fatto il suo senza infamia e senza lode. Grazie alle Red Bull si è visto qualche sorpasso ma di certo Sochi si conferma pista dai GP abbastanza insipidi. Tirata d’orecchie anche per Pirelli; gomme come quelle portate in Russia non aiutano di certo a rendere le gare spettacolari.

LEWIS HAMILTON voto 7 : Per la prima volta in stagione non è più veloce del compagno di box. Senza il gentile omaggio del buon Valtteri non avrebbe mai vinto il GP. La bella difesa della posizione in partenza e il contro sorpasso a Vettel dopo l’undercut subito, rialzano le quotazioni del fenomeno britannico che torna dalla Russia con metà del quinto titolo in bacheca e la certezza che, di qui alla fine, dove non arriverà lui ci arriveranno il team e il compagno di squadra. Merita di stare dov’è ma di certo, come molti grandi campioni, non è uno a cui mancano aiuti e fortune!

VALTTERI BOTTAS voto 8 : E’ la sua pista e lo mette in chiaro fin dal sabato. Pole, partenza e mezza gara in totale controllo. Il voto è valido fino a qui. Poi non trova il tasto per spegnere la radio e la chiamata arriva puntuale “fai passare Lewis”. Plateale nel cedere la posizione, per usare un eufemismo, chiude secondo senza mai rischiare l’attacco da Vettel. Mai visto scudiero più devoto, anche se forse oggi, forti dei 40 punti di vantaggio di Hamilton, avrebbero potuto fargli prendere la sua dose di gloria. Ma a Valtteri questo ruolo da vittima sacrificale non sembra pesare. Non è nato per vincere Bottas e mai come oggi ci ha fatto rimpiangere Rosberg.

Valtteri Bottas cede la prima posizione a Lewis Hamilton. (foto: twitter.com/F1)

SEBASTIAN VETTEL voto 6 : Prova a passare Hamilton, prima in partenza e poi con la sosta anticipata. Ci riesce perfino ma nonostante una buona prima difesa, lascia aperto il portone qualche centinaia di metri più tardi. La sensazione è che la monoposto non ne avesse molto di più ma anche che, anziché a Monza, ci sarebbe stato da rischiare qualcosa in più oggi. Chiude dietro a Bottas senza mai aver modo di impensierirlo. Il titolo è ormai un miraggio e anche se ci si aspetta comunque che lotti fino alla fine, gli errori di quest’anno sembrano iniziare a pesargli.

KIMI RAIKKONEN voto 6 : Arriva come parte, senza mai un un acuto. Non è il miglior Kimi visto finora ma non è nemmeno la miglior Ferrari. In compenso al muretto, presi dalla lotta al vertice, se lo dimenticano fuori una decina di giri in più che lo fanno rientrare comodamente lontano dal trio di testa. E’ finlandese, ma a differenza dell’altro le gare ci tiene a vincerle quindi, come al solito, meglio non rischiare di farlo trovare troppo vicino Vettel quando conta.

MAX VERSTAPPEN voto 10 : fa la gara perfetta. Parte dal fondo e si sbarazza di 15 monoposto in 8 giri. Demolisce Ricciardo nel confronto interno. Mantiene un passo sempre in linea con i primi e si gode una bella fetta di GP al comando prima di dover rientrare ai box per il cambio gomme. Quando non spegne il cervello e non apre la bocca è una gioia per gli occhi!

CHARLES LECLERC voto 8 : Il francesino di casa Alfa-Sauber tira fuori dal cilindro una gara super! è lui il primo dei secondi dimostrando che il talento c’è e che la monoposto è in costante crescita. Il sorpasso ad inizio gara su Kevin Magnussen è da spellarsi le mani per gli applausi. Dopo qualche gara un po’ appannata torna a punti, e che punti. Sempre più ansiosi di vederlo con una monoposto competitiva per vincere e capire quale sia il suo effettivo potenziale. Il cavallino è rampante!

MERCEDES voto 8 : Eticamente meriterebbe tra il 3 e il 4 perché la robaccia vista oggi non è cosa da Formula 1. Si è sempre e giustamente condannata Ferrari per episodi come Austria 2002 (Barrichello-Schumacher ndr.) e Germania 2012 (Massa-Alonso ndr.) ma la scena odierna non ha nulla da invidiare ai biasimevoli episodi appena citati. Premesso ciò i tecnici della scuderia di Brackley hanno fatto un lavoro eccellente e oggi la W09 è la monoposto migliore del lotto. Buoni e cattivi allo stesso tempo!

Nessun segno di usura per le gomme di Verstappen dopo ben 37 giri. (foto: twitter.com/F1)

PIRELLI voto 4 : Perché non studiare una bella mescola in marmo così oltre a tre motori a stagione utilizziamo anche tre treni di gomme? insomma siamo seri. Dopo aver visto gare in cui le Ultra soft non soffrivano degrado e altre in cui le Hyper soft duravano mezza gara, oggi altro episodio da comiche automobilistiche. Verstappen in sostanza è costretto al cambio gomme a dieci giri dalla fine, più del regolamento che lo impone che dal degrado. Nel giro di 5 anni siamo passati da gomme che esplodevano toccando i cordoli ad altre che non si consumano mai. Coraggio potete rischiarla qualcosina in più in nome dello spettacolo.

FORMULA 1 voto 5 : Oggi se lo merita tutto. Già Sochi non è storicamente un GP esaltante. Se poi ci metti strategie e gioco di squadra che diventano corse teleguidate dal box cadiamo dalla padella alla brace. Urge un rimedio alle assurdità viste quest’anno. Va bene la collaborazione tra piloti di un team ma vedere Bottas che è primo e mette il piede sul freno per dare strada ad Hamilton rinunciando alla vittoria non è solo antisportivo ma anche pietoso, comunque la si guardi. Se mi fossi giocato un euro su di lui alle scommesse avrei demolito la TV! Liberty Media, ci sono tanti piloti di talento che scalpitano e chi la domenica non ha voglia di lottare per vincere può andare a spasso sul lungolago a mangiare il gelato!

About s. jockeys

Laureato in Comunicazione Media e Pubblicità, innamorato da sempre dell'adrenalina del Motorsport, Formula 1 in testa, dell'eleganza del tennis e del bel calcio...

leggi anche

F1, PAGELLE GP GIAPPONE 2018 : HAMILTON IN SCIOLTEZZA, DISASTRO FERRARI

F1, PAGELLE GP GIAPPONE 2018 : Lewis Hamilton vince ancora e prosegue spedito la sua …

un commento

  1. Non avrei mai pensato che Vettel ci facesse rimpiangere il buon Rosberg, l’unico a riuscire a mettere con le spalle a muro Lewis.