Home / Calcio / Germán Pezzella, il difensore argentino è ormai un punto fermo

Germán Pezzella, il difensore argentino è ormai un punto fermo

Germán Pezzella si è ormai conquistato la fiducia di tutti dopo che nel 2017 arrivò in viola, chiudendo l’esperienza con il Betis, riuscendo a diventarne il capitano nel giro di un paio di stagioni; anche in nazionale il suo apporto è diventato imprescindibile.

Calcio, Storie, Sudamerica, Germán Pezzella / Ha dovuto suo malgrado saltare il Mondiale di Russia ma per la Copa America, prossima alla partenza, sarà abile e arruolato potendo contribuire a rendere la difesa albiceleste meno perforabile rispetto agli ultimi tempi.

La fascia di capitano nella Fiorentina, dove attualmente milita, l’ha ereditata dopo la scomparsa del povero Davide Astori riuscendo a dare maggiore solidità a tutta la linea difensiva.

Inizia a giocare nell’Olimpo prima di essere prelevato dal settore giovanile del River Plate a 14 anni. Visti i buoni risultati fu convocato nella formazione giovanile per un triangolare estivo in Canada, dove affrontò Toronto, Montreal e Everton.

È andato in panchina nella sua prima partita di apertura contro l’Huracan. Nonostante questo l’allenatore della prima squadra, Angel Cappa, viene tenuto molto in considerazione e convocato per iniziare la preparazione. Il 2 settembre 2012, contro il Colon, mette a segno la sua prima rete nella massima divisione argentina.

Nel 2015 si trasferisce in Spagna, al Betis Siviglia, dove diventa un pilastro della difesa biancoverde con cui gioca per due anni. Nel 2017 passa in prestito alla Fiorentina. Il 27 agosto 2017 debutta in Serie A, nella partita persa 1-2 contro la Sampdoria. Il 16 settembre successivo sigla la sua prima rete in campionato, nella vittoria contro il Bologna. Il 30 maggio 2018 viene acquistato a titolo definitivo dai viola e successivamente ne diventa il nuovo capitano.

Viene convocato per la prima volta nella nazionale maggiore per le partite (decisive) di qualificazione allo scorso Mondiale contro Perù ed Ecuador; tra l’altro quando si è presentato al centro di allenamento ha dovuto mostrare un documento per essere riconosciuto. Debutta il mese successivo, alla seconda convocazione in Nazionale, nell’amichevole vinta per 1-0 a Mosca. L’11 ottobre 2018 sigla la sua prima rete con l’Albiceleste, nella partita amichevole contro l’Iraq.

Certo che ci vuol poco a passare da perfetto sconosciuto a pilastro della difesa, ne sa qualcosa Germán Pezzella.

About Andrea Restelli

leggi anche

Icardi da i numeri, la Curva Nord suona la carica, la società come reagirà?

Ci mancava un Icardi che dà i numeri, e una curva tifosa che distribuisce l’ultimatum. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.