Home / Calcio / Icardi tradito dalla squadra torna da Wanda

Icardi tradito dalla squadra torna da Wanda

Mauro Icardi tradito dall’Inter, rifiuta di partire per Vienna e torna a casa da Wanda.

Un allenamento come tanti altri sotto il sole di Appiano, l’incontro con la dirigenza al completo e il tecnico Spalletti prima di pranzo per ricevere la notizia più inaspettata, il rifiuto di salire sull’aereo per Vienna, la fuga verso la famiglia, nella casa a due passi da San Siro, per stare con Wanda e i bambini e provare a metabolizzare, ad allontanare i fantasmi che hanno preso possesso dei suoi pensieri.

Mauro Icardi ha passato le prime ore da ex capitano dell’Inter con gli affetti più cari attorno. Una cosa normalissima, per un ragazzo di quasi 26 anni a cui è crollato il mondo sotto i piedi.

Il suo umore è ai minimi storici. Mauro, che l’Inter aveva promosso capitano nell’agosto del 2015, non se l’aspettava proprio: aveva sempre parlato di «orgoglio nel ricevere la fascia da Javier Zanetti», e adesso senza quei gradi che si era meritato sul campo è letteralmente distrutto.

Icardi si sente tradito dall’Inter

Così racconta chi è stato vicino a lui e Wanda in un pomeriggio e una serata molto concitati, dopo che il numero 9 nerazzurro aveva lasciato Appiano da solo, al volante della sua macchina, molto arrabbiato e deluso.

Doveva prendere posto sul pullman griffato Inter direzione Malpensa, pronto a tuffarsi nuovamente in Europa, e invece poco dopo il pranzo è andato via sbattendo la porta. Una decisione clamorosa quella dell’Inter, una scelta altrettanto forte quella di Icardi.

Che si è sentito tradito e non poteva nemmeno immaginare uno scenario del genere: si è ritrovato tutto solo in quello spogliatoio che–teoricamente – da capitano e leader avrebbe dovuto guidare, si è sentito umiliato, e ha preferito non seguire la squadra che non gli è stata accanto.

Possibili soluzioni per il futuro

Per tutto il pomeriggio Wanda, la pietra dello scandalo che con le sue continue esternazioni ha fatto saltare il banco, ha pensato a come uscire da questa situazione esplosiva, aspettando di sentire le parole di Spalletti nella conferenza stampa di Vienna e di capire come il tecnico avrebbe spiegato la scelta dell’Inter.

Lui, Mauro, tra letto e divano, quasi in trance. Sui social, il canale più amato dalla coppia per parlare ovviamente anche di cose di Inter, il silenzio è durato tantissimo. Wanda si è limitata a pubblicare un video della figlia Isabella con il broncio, a letto.

Non è difficile immaginare che la bionda showgirl, tra una telefonata e l’altra in versione agente del marito, abbia tentato di tirare su l’umore nero di Mauro, magari proprio con l’aiuto dei figli.

Un’impresa impossibile, almeno in queste prime ore, con il caso ancora in ebollizione. Niente messaggi da casa Icardi, ma un commento che alla famiglia Icardi fa male.

È quello di Ivana, la sorella di Mauro, da sempre in guerra contro Wanda. Le sue parole sui social sono state durissime: «Cronaca di una morte annunciata. Povero fratello mio, perché continui a permettere questo? Se avesse dietro una persona seria, che si prende cura di lui, questo non succederebbe».

About Valentina Mastrogiacomo

Vivo la mia vita 90 minuti a settimana, nelle mie vene scorre sangue nerazzurro.

leggi anche

Bielsa

Championship, 44^ giornata: crisi Bielsa, bagarre playoff

Non si ferma mai la Championship, in campo anche a Pasquetta con la 44^ giornata. …