iemmello

Iemmello, dal mercato alla permanenza al Perugia: il Re conquista il Menti

La finestra invernale di calciomercato si è conclusa da qualche giorno. Ma le ore antecedenti al gong sono state movimentate per Pietro Iemmello. Nei corridoi dell’hotel Sheraton di Milano, infatti, si sono rincorsi continui rumors circa il futuro del centravanti del Perugia. Indiscrezioni che premevano il piede sull’acceleratore per un’eventuale partenza del giocatore a gennaio. Lasciando, dunque, di stucco tutto l’ambiente biancorosso, attaccato alle marcature e alla vena realizzativa del bomber di Catanzaro.

E il Pescara sembrava il club pronto ad accaparrarsene le prestazioni. Un concreto interesse per il cartellino del goleador del Grifo. Nonostante la trattativa fosse stata impostata, il trasferimento del Re si è arenato. Una boccata d’ossigeno per il popolo perugino che sogna la promozione in massima serie e si affida alla lucidità in area di rigore dell’ex Foggia. E, pronti-via, il classe 1992 si è fatto perdonare per il grande spavento inflitto ai propri supporters.

Una doppietta di Iemmello abbatte la Juve Stabia

Nell’incontro del Romeo Menti di Castellammare di Stabia, Iemmello ha trascinato il Perugia alla vittoria sui padroni di casa. Un match dal pronostico imprevedibile e dall’esito tutt’altro che scontato. Una doppietta per la prima punta che si è dimostrato un cecchino infallibile dagli undici metri. Due rigori ben eseguiti: un gol per tempo che ha regalato tre punti preziosi ai biancorossi in ottica playoff.

La squadra allenata da Serse Cosmi è salita al settimo posto in classifica, a quota 33 punti e in una pizza condivisa con Cittadella e Salernitana. Per Re Pietro, invece, continua lo straordinario momento di forma e l’importanza al centro del reparto offensivo. Il calabrese, con i penalty trasformati in terra partenopea, ha consolidato la prima posizione nella classifica marcatori del torneo cadetto. Sono 17 le reti segnate in 20 presenze in campionato. Numeri pazzeschi per un attaccante completo. Iemmello si è messo alle spalle le vicende di mercato e ha riconquistato il cuore dei tifosi.

A proposito di Francesco Fiorillo

Controlla anche

Eriksen, dal dramma di Euro 2020 al gol liberatorio: la rinascita del campione danese

A tre anni dall’arresto cardiaco che sconvolse il mondo del calcio, Christian Eriksen segna il …

Francia

Euro 2024: Francia a caccia di gloria contro l’Austria di Arnautovic

Deschamps punta su Thuram e Mbappé per scardinare la difesa austriaca. Rangnick si affida ad …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *