Home / Calcio / Inter, Hakimi e Young ok, emergenza esterni rientrata

Inter, Hakimi e Young ok, emergenza esterni rientrata

L’Inter riabbraccia Hakimi e Young, entrambi sono negativi all’ultimo tampone per il Covid-19. L’ex Borussia Dortmund ha saltato solo la sfida in Champions League di mercoledì, mentre l’inglese aveva dovuto dare forfait anche nel derby con il Milan. In entrambi i casi un bel problema per Antonio Conte che aveva dovuto trovare nuove vie per gli esterni. Non sempre riuscendo a limitare i danni.

Inter, Hakimi negativo, già in campo con il Genoa

La negatività al virus di Hakimi è stata comunicata direttamente sul proprio sito ufficiale dall’Inter con una nota. Se anche i prossimi tamponi dovessero dare lo stesso esito, c’è la forte possibilità di vederlo in campo contro il Genoa sabato alle 18. Il laterale destro, infatti, è rimasto ai box per pochi giorni e quindi la sua condizione è ancora ottimale. Davvero una bella notizia per Conte che avrà di nuovo il suo pendolino, uno dei migliori in tutte le partite giocate dai nerazzurri.

Tornerà a sedersi in panchina quindi Matteo Darmian, schierato mercoledì in Champions. L’ex Parma è un pupillo di Conte che lo ha voluto fortemente duramente l’ultimo mercato. E nella competizione europea Darmian è stato tra i più positivi, con la sua corsa continua e non solo.

A sinistra Young, Perisic o Kolarov

Migliora sensibilmente anche la situazione a sinistra con Young nuovamente a disposizione. Rispetto ad Hakimi, l’inglese ha saltato diversi allenamenti e quindi ancora non è dato sapere se è nelle giuste condizioni per giocare. Possibile che alla fine possa sedersi in panchina. E questo sarebbe un bel guaio perché Perisic a sinistra a tutto campo sta soffrendo e parecchio. Il croato, attaccante esterno puro, ha problemi in fase di copertura anche avvicinandosi all’area di rigore non riesce mai ad essere decisivo.

Così grazie anche al ritorno di Bastoni nei tre di difesa, nasce la terza idea. Quella di far tornare Kolarov a correre sulle fasce. L’ex Roma è sembrato un pesce fuor d’acqua da terzo centrale di difesa, ma ha fatto molto bene nei pochi minuti giocati in Champions League sulle fasce. Insomma un rebus da sciogliere, ma Conte potrà sicuramente essere contento, meglio così che avere gli uomini contati.

 

About Matteo Oneto

leggi anche

Stadio Napoli cambia nome

Lo stadio di Napoli è stato intitolato a Diego Armando Maradona

Lo Stadio di Napoli ha cambiato nome. Da oggi non è più il San Paolo …