Home / SPORT USA / NBA / La settimana NBA del 05-03-2019

La settimana NBA del 05-03-2019

New York KnicksOrlando Magic 108-103

Ci sono vittorie in grado di fare clamore, e non perchè sono importanti, ma perchè vengono da una squadra che quest’anno come non mai sta registrando ogni record negativo che si possa stabilire in una stagione: stiamo parlando dei New York Knicks, che in casa battono gli Orlando Magic grazie alla prestazione di Emmanuel Mudiay, che con la partenza di Kristaps, dovrà prendersi il ruolo di traghettatore della squadra, almeno in vista del prossimo draft, dove i Knicks sicuramente non potranno sbagliare. Intanto, grazie ai 19 punti messi a referto conquista una vittoria che se non altro alza di non poco il morale dell’intero gruppo.

Denver NuggetsOklahoma City Thunder 121-112

Denver, contro ogni pronostico non crolla, e porta a casa una vittoria importante in ambito Playoff: con ogni probabilità infatti, il primo posto andrà ai GSW, ma finendo la regular season al secondo posto, in quel di Denver avrebbero un bel vantaggio nel tabellone dei Playoff, con l’obiettivo di arrivare il più avanti possibile. Ad Oklahoma invece la sconfitta inizia ad essere pesante, visto che sì, i playoff sono oramai sicuri, ma in vista del piazzamento in tabellone, si potrebbe fare molto meglio, considerando che nell’NBA il vantaggio di giocare in casa in partite del genere è fondamentale.

Atlanta HawksMinnesota Timberwolves 131-123 ATS

In una settimana gli Hawks si sono giocati ben 5 overtime, se contiamo quello contro appunto i Timberwolwes, dove ne sono usciti vincitori, e i quattro che sono serviti per decidere la sfida contro i Chicago Bulls. Determinante è stato come al solito Trae Young, la stella indiscussa della squadra e l’uomo su cui le aquile di Atlanta dovranno puntare per “ricostruire” un futuro vincente. 36 punti, 8 rimbalzi e 10 assist per il Rookie del mese (e forse anche dell’intera regular season), mentre dall’altra parte non basta un Karl-Anthony Towns in versione spaziale per vincere una partita che se per Atlanta ha poco valore, per Minnesota peggiora pesantemente la rincorsa all’ottavo posto, in grado di garantire l’accesso ai playoff.

Miami HeatGolden State Warriors 126-125

Dwane Wade lo fa ancora. Di “buzzer beater” beffa i campioni in carica portando in quel di Miami una vittoria che sancisce finalmente ciò che si è detto fin’ora: i ragazzi di Miami stanno tornando, le basi per iniziare a vedere un futuro roseo ci sono tutte. E non importa se Dwane a fine stagione darà dopo anni di onorato servizio l’addio al basket giocato, perchè la vittoria contro i primi della classe è anche frutto di gente come Goran Dragìc, che mette a referto 26 punti e Kelly Olynyk, gente su cui a Miami stanno iniziando a fare affidamento. La strada per arrivare ai playoff però è ancora dura, ma di certo, con un Wade così, non impossibile.

Atlanta HawksChicago Bulls 161-168 ATS

Quella tra gli Hawks di Atlanta e i Chicago Bulls è senza dubbio la più bella partita di tutta la regular season della stagione: ci sono voluti infatti ben quattro supplementari per decidere un vincitore, in una partita dove Trae Young e Zac Lavine hanno trascinato punto dopo punto le rispettive squadre. Alla fine a prevalere sono stati i bulls, che grazie ai punti decisivi di Markannen porta a casa la vittoria. Dall’altra parte non sono invece bastati i 49 punti di Trae Young, che entra nella storia dei rookie NBA.

About Matteo Paniccia

leggi anche

WWE Smackdown 26-02-19 Risultati e Report

WWE Smackdown Live, Martedì 26 Febbraio 2019, Risultati e Report Nello Smackdown svolto in North …