Home / Calcio / L’evoluzione del tifo: tempo di dare un calcio alla violenza
Credit: qpr.vitalfootball.co.uk

L’evoluzione del tifo: tempo di dare un calcio alla violenza

L’essere tifoso vuol dire seguire con una certa passione la propria squadra del cuore. Proprio su questo punto si apre la nostra domanda: oggi, il ruolo del tifoso è cambiato? Sicuramente, e purtroppo, la pandemia in corso ha influenzato parecchio. A distanza, lontani dalla routine della classica domenica: giornale, bar, stadio, e poi il post-partita. Tutto questo, ahimè, non si può più. La speranza è che si ritorni presto ognuno al proprio posto come in un puzzle distrutto dal vento, poi rimesso in ordine da colui che mette in campo la pazienza e la forza. Questi due ingredienti potrebbero risultare fondamentali.

A parte l’ondata del maledetto virus, il ruolo del tifo nel corso del tempo ha avuto degli alti e bassi. In alcuni casi si è trasformato in qualcosa che non c’entra nulla con quei valori genuini, ma tocca la violenza e rovina il contesto sportivo. Andare allo stadio con la paura? E’ qualcosa di veramente scandaloso. Eppure la poca presenza, nelle passate stagioni, è stata causata anche da ciò.

La passione per il calcio, quel tifo incessante dal primo al 95esimo in modo fluido e il sostegno alla propria squadra manca, oggi più che mai. Lo sfottò tra le due curve fa parte del gioco ma sempre dentro un limite, senza mai eccedere. Un tris perfetto: società, tifosi e calciatori. Quando viene a mancare una di loro diventa complicato. Forse è la vera occasione, quando si tornerà sugli spalti, per eliminare completamente il marcio e tornare a tifare, cantare, liberalmente e avere più sportività. In campo si può perdere, pareggiare, vincere, ma fuori si deve essere tra amici e non usare la violenza che va a diventare una macchia nera in un cielo azzurro e stellato.

Il tempo ce lo dirà, però se dovesse capitare (e capiterà presto, lo speriamo tutti) la palla decisiva toccherà a noi. Il momento di cambiare è arrivato. Vedere una partita con entusiamo e colori diversi ma con lo stesso scopo, e divertirsi comunque vada.

A CURA DI: FRANCESCO QUATTRONE

About Francesco Quattrone

leggi anche

Gremio

Guaranì Vs Gremio, Copa Libertadores 27-11-2020: Il Pronostico

Pronostico e analisi di Guaranì – Gremio, Copa Libertadores, Ottavi di finale, Andata, Venerdì 27 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.