Liga spagnola: la contesa è ancora tra Barcellona e Real Madrid

La passione per il calcio non conosce confini. 

Un discorso che interessa tutti gli angoli del Pianeta, come abbiamo avuto modo di vedere con i Mondiali da poco finiti capaci di far piangere di gioia gli argentini, a fronte di diverse altre formazioni restate con l’amaro in bocca, su tutte la Francia del fenomeno Killian Mbappé.

Ad appassionare gli italiani, oltre al campionato nostrale e alla Champions League, ma sono in arrivo quest’anno gli Europei dove Mister Mancini avrà voglia di riscattarsi proprio dalla mancata qualificazione ai Mondiali, è anche un’altra competizione molto seguita.

Stiamo parlando della Liga spagnola: il principale torneo calcistico della penisola iberica nonché uno dei più importanti a livello planetario. Merito dei numerosi campioni che vi trovano spazio e delle gare avvincenti che propone ogni settimana, capaci di incollare tanti telespettatori davanti allo schermo.

Come ormai da diverso tempo, in vetta alla classifica pronte a contendersi il titolo troviamo le due squadre simbolo della competizione: Barcellona e Real Madrid, le quali si fanno ogni anno notare anche in ambito europeo all’interno della Champions, nell’ultima edizione vinta proprio dal Real.

Nel momento in cui scriviamo viaggiano appaiate a pochi punti di distanza, con il Barcellona al primo posto ben inseguito dalla compagine madrilena. Si attende il confronto diretto in programma il 19 marzo di quest’anno ma ancora da definire ufficialmente.

A proposito di Barcellona vs Real Madrid, si tratta di un’esperienza che merita sempre anche per chi più che tifare ammira il bel gioco delle due formazioni spagnole. Le partite si svolgono in un contesto di eccezione: il Camp Nou, che ha visto passare sul suo prato i più grandi, compreso l’idolo argentino Messi.

Lo stadio dell’FC Barcelona presenta ogni volta un’atmosfera caliente come non mai e capace di non deludere assolutamente. Un’esperienza che permette inoltre una visita alla perla della Catalogna, Barcellona.

Sul sito di Hello Tickets potrete trovare tutte le informazioni sull’acquisto dei biglietti per Barcellona vs Real Madrid.

Liga spagnola: un po’ di storia

È il 1927 quando nasce il campionato della Liga spagnola. L’iniziativa è presa dal presidente dell’Arenas Club de Guecho, José Marà Ancha, anche se la competizione parte solo il 23 novembre dell’anno seguente per via delle divergenze tra i partecipanti.

Il primo gol viene realizzato da Pitus Prat mentre la prima squadra a vincere la competizione è stata quella del Barcellona

I team ammessi inizialmente erano 10. A essi nel Secondo Dopoguerra si è aggiunta un’altra storica società: quella dell’Atletico Madrid, che ha dominato il successivo decennio Sessanta-Settanta.

Nei successivi dieci anni a incantare sono invece le squadre basche, su tutte l’Athletic Bilbao, il cui entusiasmo viene a tratti interrotto da Real Madrid e Barcellona. Quest’ultimo vive un momento epico negli anni Novanta, complice la presenza di un fuoriclasse del calibro di Johan Cruyff, ben supportato dai compagni.

Con l’arrivo del nuovo millennio si assiste al dualismo attuale: quello tra Real e Barcellona. Il club di Madrid si aggiudica all’inizio degli anni Duemila talenti del calibro di Zidane, Ronaldo e l’idolo iberico Luis Figo. Domina incontrastato fino al 2004, fermato temporaneamente soltanto da un inaspettato Valencia, forte della gran condizione di Rafa Benitez.

Il 2005 vede l’ennesima rinascita del Barcellona. I catalani sono trascinati da Xavi, Iniesta e Lionel Messi. Nella stagione 2011-2012 torna alla vittoria il Real, seguito poi dal Barcellona e da un temporaneo respiro dal dualismo con il nostalgico trionfo dell’Atletico Madrid di Diego Simone.

Da allora in poi la storia continua, tra Real e Barcellona, e promette di non deludere anche quest’anno, che vede pronostici sul filo del rasoio.

Il campionato spagnolo oggi

La Liga vede ai blocchi di partenza 20 squadre, ve le riportiamo secondo l’attuale ordine di classifica:

 

  1. Barcellona.
  2. Real Madrid.
  3. R. Sociedad.
  4. R. Betis.
  5. Atletico Madrid.
  6. Villarreal.
  7. A. Bilbao.
  8. Osasuna.
  9. Rayo.
  10.  Maiorca.
  11.  Valencia.
  12.  Girona.
  13.  Getafe.
  14.  Almeria.
  15.  R.Vallad.
  16.  Celta Vigo.
  17.  Siviglia.
  18.  Cadiz.
  19.  Espanyol.
  20.  Elche.

 

La competizione prevede un girone all’italiana, ovvero con gare di andata e ritorno. A ogni vittoria la squadra vincitrice ottiene tre punti, mentre quella che perde non ne porta a casa alcuno. In caso di pareggio entrambe le squadre ottengono un punto.

Il team che vince la competizione si aggiudica il titolo di Campione di Spagna. A qualificarsi per la Champions League, accanto alla prima classificata sono la seconda, la terza e la quarta, mentre la quinta e la vincitrice della Coppa del Re possono concorrere in Europa League.

La sesta o settima in classifica partecipano infine alla Conference League, mentre le ultime tre retrocedono in Segunda Division: una lotta che al momento premia il Siviglia a scapito di Cadiz, Espanyol ed Elche.

Attualmente il miglior marcatore è Robert Lewandowski, giocatore che non ha bisogno di presentazioni, seguito dall’attaccante dell’Espanyol Joselu, dal brillante kosovaro Vedat Muriqi del Maiorca e dalla stella francese Karim Benzema in forza al Real Madrid.

I pronostici per la stagione 2022-2023

In Champions League nessuna delle squadre spagnole è data allo stato odierno delle cose per favorita: la vittoria si dice possa andare al Manchester City e al Bayern Monaco; vedremo meglio cosa dirà il campo nel corso delle partite.

A essere favorito per la conquista del campionato spagnolo è il Real Madrid, non distanziato di molto nei pronostici dal Barcellona. Si preannuncia una lotta per il titolo quanto mai avvincente. 

Contendenti per la vetta della classifica, ma a una distanza maggiore, sono dati Atletico Madrid e Villarreal. 

Per quanto riguarda Real e Barcellona si potrà avere un quadro più chiaro proprio quando le due compagini si dovranno affrontare a marzo in occasione del girone di ritorno. Un confronto che si preannuncia come sempre denso di spettacolo e furore in salsa iberica.

About Cristian La Rosa

Cristian La Rosa. Classe ’76, ama il calcio e lo sport in generale. Segue con passione il calcio internazionale e ha collaborato con alcuni web magazine. E' il fondatore e l’ideatore.

leggi anche

Pronostico Barcellona-Real Sociedad, formazioni e quote del match