Credit: Twitter

MotoGP 2022 | Bagnaia vs Quartararo, la sfida (seconda parte)

La prima domenica di agosto il Motomondiale riparte in Inghilterra (highlights) e Pecco lo fa alla grande: seconda vittoria consecutiva nel giorno in cui Quartararo non va oltre l’ottavo posto.
Il campione in carica ha ancora un patrimonio da gestire di 49 punti, praticamente due gare.

Il duello riprende in Austria domenica 21 agosto (Red Bull Ring, highlights). Pecco cala il tris ma Fabio spreme la sua M1 issandola fino alla piazza d’onore finale a meno di mezzo secondo, unica Yamaha nel Mar Rosso Ducati.

La seconda tappa italiana è in realtà il GP di San Marino, in programma domenica 4 settembre a Misano Adriatico (Misano World Circuit Marco Simoncelli highlights).
Nel giorno dell’addio alla MotoGP di Andrea Dovizioso, Bagnaia si impone in volata su Bastianini, a riprova ulteriore e involontaria della libertà lasciata dalla casa madre ai piloti.
Quartararo chiude 5°: il distacco si assottiglia a 30 punti.

Ad Aragon (18 settembre, MotorLand Aragon, highlights) la rincorsa di Bagnaia viene subito agevolata dalla caduta di Quartararo dopo un contatto con il rientrante Marquez. Poi per Pecco si materializza l’incubo domenicale ormai ricorrente, Enea Bastianini, che lo beffa all’ultimo giro.
Poco male: l’aggancio in classifica è nel mirino, mancano dieci punti.

Al termine del trionfale week end aragonese la Ducati archivia con largo anticipo la pratica titolo Costruttori.

Back to back folle e la settimana dopo si corre a Motegi (Twin Ring Motegi, highlights).
In Giappone accade l’imponderabile.
Bagnaia e Quartararo sono costretti ad una gara in difesa: all’ultimo giro si ritrovano in lotta per l’ottava posizione ma Pecco commette un errore e cade sprofondando a -18 in classifica.
Vince Jack Miller alla quint’ultima gara in Ducati ufficiale.

In Thailandia (2 ottobre, Buriram Chang International Circuit, highlights), complice il meteo prevedibilmente instabile, Quartararo incappa in una giornata senza senso finendo fuori dalla zona punti (17°) mentre Bagnaia acciuffa un terzo posto che profuma di vittoria.
Zarco, con la Ducati Pramac, nel finale ne ha di più ma evita di attaccarlo e gli copre le spalle: a Borgo Panigale qualcosa si è mosso.
Due punti.

A Philip Island (16 ottobre, highlights) i punteggi raccolti dai due contendenti al titolo sono identici rispetto a Buriram: altri sedici per Bagnaia, ancora terzo, zero per Quartararo, caduto nel tentativo di rimonta dopo essere andato lungo nelle prime fasi di gara.
Vince Alex Rins con la Suzuki ai titoli di coda, per Pecco adesso sono addirittura 14 i punti di vantaggio.

Il resto è storia.

Domenica 23 ottobre (Sepang International Circuit, highlights ), sulla pista che esattamente 11 anni prima ci aveva portato via il Sic, Bagnaia vince dopo uno strenuo duello con Bastianini. Quartararo, caduto nella quarta sessione di prove libere e infortunato alla mano sinistra, chiude eroicamente terzo.

La situazione è totalmente ribaltata: Pecco va a Valencia con 23 punti di vantaggio.

Domenica 6 novembre a Valencia (Circuit Comunitat Valenciana Ricardo Tormo, highlights) gli occhi sono tutti puntati sui due sfidanti.
Per un paio di giri Fabio e Francesco ci regalano un duello epico che è anche un atto di stima reciproco, poi Pecco si mette in gestione mentre l’ormai ex campione del mondo si butta generosamente a caccia del trio – Rins, Martin e Binder – in fuga davanti.

La spunta un’altra volta Rins che regala alla Suzuki il successo più dolceamaro della storia.
Francesco ‘Pecco’ Bagnaia ce l’ha fatta, è Campione del mondo.
Ha compiuto la più grande rimonta nella classe regina dal 1993, anno di introduzione dell’attuale sistema di punteggi.

A proposito.

Il primato precedente apparteneva a Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) che nel 2020 aveva vinto l’iride recuperando 48 punti.
A Quartararo.

Gara per gara, i leader della classifica e il vantaggio sul secondo

GP Qatar – Bastianini +5
GP Indonesia – Bastianini +2
GP Argentina – A. Espargaró +7
GP Americhe – Bastianini +5
GP Portogallo – Quartararo +0
GP Spagna – Quartararo +7
GP Francia – Quartararo +4
GP Italia – Quartararo +12
GP Catalogna – Quartararo +22
GP Germania – Quartararo +34
GP Olanda – Quartararo +21
GP Gran Bretagna – Quartararo +22
GP Austria – Quartararo +32
GP San Marino – Quartararo +30
GP Aragón – Quartararo +10
GP Giappone – Quartararo +18
GP Thailandia – Quartararo +2
GP Australia – Bagnaia +14
GP Malesia – Bagnaia +23
GP Valencia – Bagnaia +17

About Francesco Tassi

'Uno che nasce in Emilia Romagna e impara a leggere su Autosprint ha il destino segnato. Giornalista de mutòr e ufficio stampa.'

leggi anche

F1 – Abu Dhabi, tempo di bilanci

Abu Dhabi manda in archivio il mondiale 2022, il primo dell’ennesima nuova era della Formula …