Home / MOTORI / Moto GP / MotoGP Americhe 2019: Hyden, per sempre unico #69!
Durante il MotoGP delle Americhe 2019 verrà omaggiato Nicky Hayden (www.motogp.com)

MotoGP Americhe 2019: Hyden, per sempre unico #69!

In occasione del MotoGP delle Americhe 2019, che si svolgerà durante il prossimo weekend dal 12 al 14 aprile, verrà ricordato Nicky Hyden, leggendario numero 69

A fine settimana i piloti della classe regina raggiungeranno il Texas, dove si sfideranno lungo i 5,5 km e i 20 curvoni del circuito di Austen. A conquistare la pista, ininterrottamente dal 2012, è stato Marc Márquez ma, nel cuore, prodezze a parte dello spagnolo pluricampione del mondo, c’è solo lui, Nicky Hyden.  Come annunciato lo scorso gennaio, infatti, il MotoGP delle Americhe 2019 sarà un lungo tributo al numero 69, morto il 22 maggio 2017 a causa di un incidente avvenuto a Misano mentre si allenava in bicicletta.

Venerdì 12 aprile: il ritiro del numero

Presso il media center del Circuito delle Americhe, il presidente della FIM, Jorge Viegas, e l’amministratore delegato di Dorna, Carmelo Ezpeleta, presiederanno la cerimonia del ritiro del numero di Kentucky Kid.  «È un grande onore ricevere questo riconoscimento», ha detto Earl Hyden, padre del campione. «Per me, in particolare è speciale perché il 69 era il mio numero di gara quando correvo ed ero molto orgoglioso che Nicky lo portasse nelle competizioni alle quali ha partecipato. Voglio fare un grande ringraziamento a Dorna per tutte le iniziative in onore di mio figlio organizzate in questi due anni e, soprattutto, per averci supportato nei momenti difficili». Nella stessa giornata, una volta conclusa l’attività in pista, la Dorna inviterà tutti i membri del paddock alla “Hayden Hill”, un’apposita area situata nei pressi della curva 18, che sarà dedicata al pilota statunitense. Qui verrà esposta la Honda con cui Nicky è stato campione del mondo nel 2006.

Di nuovo sulla griglia di partenza

Gli eventi dedicati al #69 si concluderanno domenica 14 aprile, poco prima del via della gara. La Honda del 2006 di Hayden, infatti, affiancherà le altre moto sulla griglia di partenza quando inizieranno a suonare le note dell’inno nazionale americano. Sarà un momento molto toccante, con i piloti che, siamo certi, faticheranno a ritrovare presto quella serenità d’animo indispensabile per affrontare la gara al meglio.

L’omaggio di Rossi

Ex compagno di scuderia, Valentino Rossi aveva con Hayden un rapporto non solo di grande rispetto professionale, ma soprattutto di vera amicizia. Nei giorni successivi all’incidente, il Doc disse: «Nicky è uno dei migliori amici che ho avuto nel paddock. Siamo stati compagni di squadra con la Honda nel suo anno da rookie, il 2003, quando era un giovane debuttante alla prima esperienza europea. Quella stagione si chiuse con il mondiale per me e con il suo primo podio a Phillip Island. Dopo qualche anno abbiamo lottato uno contro l’altro per il mondiale 2006 fino all’ultima gara e alla fine, purtroppo per me, mi ha battuto ed è diventato il campione del mondo della MotoGP. Dopo la gara ci siamo dati la mano e ci siamo abbracciati. Siamo stati ancora compagni di squadra nei difficili anni della Ducati, quando parecchie volte abbiamo lottato all’ultimo sangue, magari per conquistare l’ultimo posto nella top five (…). Il più bel ricordo che ho di lui però è quando è venuto a darmi la mano dopo la sfortunata gara di Valencia 2015, durante il giro d’onore. Per lui era l’addio alla MotoGP, io avevo appena perso il mondiale. Il suo sguardo di supporto dentro il casco è uno dei pochi ricordi positivi che ho di quel giorno».

MotoGP delle Americhe 2019: come seguirlo in TV

In tv sarà possibile seguire la tappa numero tre del Motomondiale, e i momenti di omaggio dedicati a Nicky Hayden, in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP. In chiaro TV8 proporrà la differita di qualifiche e gare.

About Belardelli-Mulas

Lauretta Belardelli e Armando Mulas. Lei la penna, per professione; lui l'idea, per passione. Coppia nella vita e, ora, anche sul web con l'obiettivo di scrivere sul mondo delle due ruote e, soprattutto, sul maggiore dei suoi Campionati. Nel cuore il Dottor Rossi e le Ducati...

leggi anche

SBK, Marco Melandri annuncia il ritiro dalle competizioni?

Oggi, a meno di clamorose sorprese, Marco Melandri incontra la stampa per spiegare il proprio …