La pitlane del circuito di Aragón (motorlandaragon.com)

MotoGP, Aragon | Statistiche e risultati prove libere

Mancano solo sei tappe al termine della stagione 2022 della MotoGP: da Aragon riparte la rincorsa di Francesco Bagnaia al leader Fabio Quartararo.

Al MotorLand Pecco, reduce da 4 successi di fila, cercherà di ridurre ulteriormente il distacco di 30 punti che lo separano dal francese della Yamaha. Terzo incomodo Aleix Espargaro che in classifica generale è a soli 3 punti dal centauro piemontese.

Non ci sarà Andrea Dovizioso che a Misano si è congedato da ambiente e tifosi, tutti i riflettori sono puntati sul rientro all’attività agonistica di Marc Marquez fermo dal post GP d’Italia al Mugello del 29 maggio scorso e reduce dalla riabilitazione al braccio infortunato a Jerez 2020 operato ben 4 volte. Nessun pilota ha ottenuto più vittorie nel Gran Premio di Aragon MotoGP del Cabroncito, 5: solo al Sachsenring (otto) e ad Austin (sette) ha vinto più volte.

Da quando gareggia in top class (2013) su 33 Gran Premi disputati in Spagna è salito sul podio in 25 delle 33 occasioni (75,7%); se domenica replicasse raggiungerebbe il suo centesimo podio in MotoGP, cifra raggiunta solo nella massima categoria da Valentino Rossi (199), Jorge Lorenzo (114) e Dani Pedrosa (112).

– Francesco Bagnaia ha vinto il Gran Premio di Aragon 2021 interrompendo la serie di nove vittorie di fila per i piloti spagnoli al MotorLand (Marc Marquez x5, Jorge Lorenzo x2, Dani Pedrosa x1 e Alex Rins x1). Il torinese ha ottenuto quattro vittorie di fila nelle ultime gare, l’ultimo a raggiungere cinque vittorie consecutive in MotoGP è stato Marc Marquez nel 2019 mentre l’ultimo pilota italiano è stato Valentino Rossi nel 2008. Per Ducati è la prima volta assoluta. Attualmente, Pecco con 10 vittorie in MotoGP, è il quinto pilota italiano in grado di raggiungere la doppia cifra nella massima categoria dopo Valentino Rossi (89), Giacomo Agostini (68), Andrea Dovizioso (15) e Max Biaggi (13 ).

– Jack Miller ha concluso al 18° posto lo scorso GP di San Marino: al netto dei ritiri è il suo peggior risultato dallo stesso Gran Premio di San Marino 2018. Jackass è però salito sul podio in tre delle ultime cinque gare e ha totalizzato cinque podi nel 2022, eguagliando il suo miglior bottino finora nella massima categoria (stagioni 2019 e 2021).

– Fabio Quartararo e la sua Yamaha M1 hanno arpionato un solo podio negli ultimi quattro Gran Premi (2° al Gran Premio d’Austria), impresa mai riuscita finora ad Aragon.

– Aleix Espargaro ha raccolto punti nelle ultime 15 gare: è la sua migliore striscia con l’Aprilia, seconda solo alle 17 gare consecutive tra il 2015 e il 2016. Insieme a Marc Marquez è l’unico pilota della MotoGP che ha raccolto punti in tutte le gare di questa stagione.

– Maverick Viñales sembra aver trovato il giusto feeling con l’Aprilia alla luce dei 3 podi nelle ultime quattro gare. E pensare che non ne aveva ottenuto nemmeno uno nelle precedenti 15 gare con la casa di Noale.

– Enea Bastianini (Ducati) è salito sul podio in quattro gare in questa stagione, ovvero il doppio esatto rispetto allo scorso anno, quello del debutto nella massima categoria. Il neo Ducatista non ottiene podi consecutivi dal 2020, allora era in Moto2, e si correva proprio sul circuito del MotorLand Aragón (2° al GP di Aragona e 3° al GP di Teruel).

– Johann Zarco, spesso velocissimo in qualifica, si è ritirato in due delle ultime tre gare per un totale di quattro in stagione: solo nel 2019 ha subito più ritiri (cinque, tre con KTM e due con Honda).

– Joan Mir (Suzuki) è salito sul podio nelle ultime tre apparizioni al MotorLand (Gran Premio d’Aragona nel 2020 e 2021 e GP di Teruel nel 2020) e questo è l’unico circuito in cui finora ha compiuto questa impresa in MotoGP. Tuttavia, Joan non sale sul podio da 14 gare di fila e quest’anno con sei ritiri è primatista assoluto.

– Alex Rins (Suzuki) ha ottenuto la sua terza e ultima vittoria in MotoGP al Gran Premio di Aragona 2020 ed è salito sul podio in due delle sue ultime tre gare ad Aragon (1° al Gran Premio di Aragona e 2° al Gran Premio di Teruel, entrambi nel 2020).

– Pol Espargaro correrà il suo 150° Gran Premio in MotoGP, 30 dei quali con la Honda. Nelle precedenti 149 occasioni ha raggiunto otto podi, tre pole position e un giro veloce. Inoltre potrebbe essere il primo pilota a vincere sul circuito spagnolo in tutte e tre le categorie dopo aver vinto la 125cc nel 2010 e la Moto2 nel 2012.

– Luca Marini, fresco di rinnovo con Mooney VR46 Racing Team, è stato 4° negli ultimi due Gran Premi, suo miglior risultato finora in MotoGP. Quest’anno ha raccolto 82 punti in 14 gare, esattamente il doppio di quanto raggiunto l’anno scorso, quello di debutto nella massima categoria (41 in 18 gare).

– Jorge Martín (Ducati) ha ottenuto punti nelle ultime sette gare, incluso un podio (2° al Gran Premio di Catalunya): è la sua migliore striscia in assoluto in MotoGP.

– Cal Crutchlow torna in MotoGP in sella alla Yamaha. Il suo score attuale è di tre vittorie, 19 podi, quattro pole position e quattro giri più veloci su 171 gare disputate (nessun centauro britannico ha corso più di lui).

– Franco Morbidelli è stato appiedato dalla sua Yamaha M1 in tre delle ultime quattro gare, le ultime due consecutivamente.
Non si era mai ritirato per tre Gran Premi di fila nelle dieci stagioni precedenti in tutte le categorie.

Diamo un’occhiata dettagliata alla copertura televisiva ricordando che il GP di Aragon sarà trasmesso in diretta sia su Sky e Now sia su TV8 (quindi in chiaro).

Sabato 17 settembre
ore 9: Libere3 Moto3 (Sky e Now)
ore 9.55: Libere3 MotoGP (Sky e Now)
ore 10.55: Libere3 Moto2 (Sky e Now)
ore 12.35: Qualifiche Moto3 (Sky, Now e TV8)
ore 13.30: Libere4 MotoGP (Sky e Now)
ore 14.10: Qualifiche MotoGP (Sky, Now e TV8)
Ore 15.10: Qualifiche Moto2 (Sky, Now e TV8)

Domenica 18 settembre
ore 9: Warm-Up Moto3 (Sky e Now)
ore 9.20: Warm-Up Moto2 (Sky e Now)
ore 9.40: Warm-Up MotoGP (Sky e Now)
ore 11: GP Moto3 (Sky, Now e TV8)
ore 12.20: GP Moto2 (Sky, Now e TV8)
ore 14: GP MotoGP (Sky, Now e TV8)

Infine concludiamo con la classifica combinata FP1+FP2
1. Jorge MARTIN – Ducati
2. Fabio QUARTARARO – Yamaha
3. Johann ZARCO – Ducati
4. Enea BASTIANINI – Ducati
5. Francesco BAGNAIA – Ducati
6. Alex RINS – Suzuki
7. Maverick VIÑALES – Aprilia
8. Marc MARQUEZ – Honda
9. Jack MILLER – Ducati
10. Luca MARINI – Ducati
11. Takaaki NAKAGAMI – Honda
12. Brad BINDER – Ktm
13. Aleix ESPARGARO – Aprilia
14. Franco MORBIDELLI – Yamaha
15. Miguel OLIVEIRA – Ktm
16. Fabio DI GIANNANTONIO – Ducati
17. Marco BEZZECCHI – Ducati
18. Alex MARQUEZ – Honda
19. Cal CRUTCHLOW – Yamaha
20. Darryn BINDER – Yamaha
21. Joan MIR – Suzuki
22. Raul FERNANDEZ – Ktm
23. Pol ESPARGARO – Honda
24. Remy GARDNER – Ktm

About Francesco Tassi

'Uno che nasce in Emilia Romagna e impara a leggere su Autosprint ha il destino segnato. Giornalista de mutòr e ufficio stampa.'

leggi anche

Bilancio recente positivo per la Fiorentina contro l’Atalanta

Atalanta-Fiorentina sarà un importante banco di prova per entrambe le formazioni: la Dea vuole confermarsi, …