Home / MOTORI / Moto GP / MotoGP Risultati Gara Sachsenring: Mar…ziano Márquez stravince!
Oggi Marc Márquez ha portato a casa la nona vittoria consecutiva sul circuito tedesco di Sachsenring (Mulas)

MotoGP Risultati Gara Sachsenring: Mar…ziano Márquez stravince!

È un marziano Marc Márquez! Lo spagnolo acciuffa la nona vittoria consecutiva sul circuito di Sachsenring e ospita, sul podio, Valentino Rossi e Maverick Viñales

Come da qualifiche, prima fila per il trio Márquez-Petrucci-Lorenzo, semaforo verde e via… al GP di Sachsenring 2018. Condizioni estreme e caldo afoso fanno stare in pensiero per le gomme che, come nel caso di Valentino Rossi, hanno subito in cambio last minut.

Partenza a fionda per Jorge Lorenzo e il serpentone inizia a prendere forma con Danilo Petrucci e Marc Márquez a seguire. Trenta giri e via. Rossi supera Maverick Viñales e si porta in quarta posizione, Andrea Dovizioso scivola in settima.

Cadute anzitempo

Nelle retrovie calma piatta. Per Rins e Pol Espargaro, intanto, la gara finisce nel ghiaione prima di aver completato il giro di partenza. Cal Crutchlow, intanto, fa il giro più veloce ma non riesce a salite oltre la quinta posizione. Finisce per cadere anche lui, al decimo giro.

Pressione Rossi

Sesto giro: Rossi spinge, preme il gas e si mette sugli scarichi di Petrux.  Sul rettilineo la Ducati riesce ad allungare in bel po’, ma sul misto la Yamaha la punzecchia vivacemente. Ottavo giro e il Doc riesce nell’impresa e si mette all’inseguimento di Lorenzo, che supera al giro di boa. Al campione di Tavullia non resta che mirare gli scarichi di Márquez. Ci riuscirà? Prima, però, dovrà rispondere ai controsorpassi del maiorchino stile Assen.

Sorpasso Márquez

Che fa intanto lo spagnolo leader del Mondiale? Aspetta la staccatona giusta per acciuffare Lorenzo. Lo sta spiengendo a fare più del dovuto sperando in un cedimento anticipato delle gomme. Giro numero 12 e si mette davanti. Il ritmo incalza e la gara, almeno tra i primi tre si fa più interessante. Ma lo spagnolo ha una marcia in più. Un alieno che gli altri non possono superare se non con il moto…trasporto. Spicca il volo e inizia a macinare metri su metri. Guida sopra ogni limite e gestisce la gara in modo diverso dagli altri. Inutile negarlo.

Dove sono le Ducati a Sachenring?

Petrucci a parte, che ha vivacizzato i box, Lorenzo e Dovizioso hanno svolto una gara esageratamente calma, senza ansia, di puro contenimento. Ad accendere in un secondo momento la modalità gara è stato Dovizioso, in parte risvegliato dalle stoccate di Alvaro Bautista che, al ventesimo giro, premito dalla costanza, riesce a scippare la posizione al pilota della Rossa. Per il forlivese le difficoltà non sono finite. Il feeling con la sua Ducatona sembra cosa di altri tempi. Intanto per il compagno di scuderia la guida si fa incerta e scostante. Partito alla grande, Lorenzo non riesce a controllare la sua Panigale, tenendo a bada in consumo di gomme con estrema difficoltà. Uno ad uno lo superano tutti e, a quattro giri dalla bandiera a scacchi scivola in quinta pizza dove ad attenderlo c’è Alvaro Bautista. Che, qualche curva più tardi, mette la freccia e si infila.

Le dichiarazioni dei vincitori

Marquez

«Devo dire che è stata abbastanza dura all’inizio ma poi ho suiperato le Ducati e ho iniziato a spingere e spalancare bene l’acceleratore. Per me Sachsenring rimane in ciruito stupendo!»

Valentino

«È un circuito difficile ma siamo riusciti ad arrivare sul podio. La gara è stata fantstica fin dall’inizio, non ho fatto alcun errore. Sono felice ed è in bel modo per chiudere questa prima parte di stagione ed andare in vacanza»

Viñales

«In realtà non sono proprio contento perché c’è sempre lo stesso problema di tecnica soprattutto rispetto alle Ducati. La moto sta funzionando bene, il telaio è stupendo e questa terza posizione va bene»

MotoGP Sachsenring: Ordine di Arrivo

1. M. Marquez – Honda: 0:41:05.019
2. V. Rossi – Yamaha: +2.196
3. M. Vinales – Yamaha: +2.776
4. D. Petrucci – Ducati: +3.3765
5. A. Bautista – Ducati: +5.183
6. J. Lorenzo – Ducati: +5.780
7. A. Dovizioso – Ducati: +7.941
8. D. Pedrosa – Honda: +12.711
9. J. Zarco – Yamaha: +14.428
10. B. Smith – KTM: +21.474
11. H. Syahrin – Yamaha: +25.809
12. A. Iannone – Suzuki: +25.963
13. T. Rabat – Ducati: +29.040
14. J. Miller – Ducati: +29.325
15. S. Redding – Aprilia: +34.123
16. S. Bradl – Honda: +38.207
17. T. Luthi – Honda: +49.369
18. K. Abraham – Ducati: +61.022
19. X. Simeon – Ducati: +76.692

Classifica Piloti

1. Marc Márquez 165
2. Valentino Rossi 119
3. Maverick Viñales 109
4. Johann Zarco 88
5. Andrea Dovizioso 88
6. Jorge Lorenzo 85
7. Danilo Petrucci 84
8. Cal Crutchlow 79
9. Andrea Iannone 75
10. Jack Miller 54
11. Alex Rins 53
12. Dani Pedrosa 41
13. Pol Espargaro 32
14. Alvaro Bautista 32
15. Tito Rabat 27
16. Franco Morbidelli 19
17. Hafizh Syahrin 17
18. Aleix Espargaro 16
19. Scott Redding 11
20. Takaaki Nakagami 10
21. Bradley Smith 7
22. Karel Abraham 4

 

About Belardelli-Mulas

Lauretta Belardelli e Armando Mulas. Lei la penna, per professione; lui l'idea, per passione. Coppia nella vita e, ora, anche sul web con l'obiettivo di scrivere sul mondo delle due ruote e, soprattutto, sul maggiore dei suoi Campionati. Nel cuore il Dottor Rossi, le Ducati e la promessa Zarco. Ma anche Viñales...

leggi anche

F1, QUALIFICHE GP ITALIA 2018 : KIMI RAIKKONEN RIPORTA LA FERRARI IN POLE A MONZA!

F1, QUALIFICHE GP ITALIA 2018 : Kimi Raikkonen riporta la Ferrari in pole a Monza …