Home / SPORT USA / NBA / NBA Finals 2018: Steph Curry da urlo: è 2-0 Warriors contro i Cavs!
Steph Curry realizza l'incredibile tripla nel 4° periodo di Gara 2 che taglia le gambe ai Cavs

NBA Finals 2018: Steph Curry da urlo: è 2-0 Warriors contro i Cavs!

Wardell Stephen Curry!! Nelle prime due gare di queste NBA Finals 2018 il leader e protagonista indiscusso è stato lui.

I Golden State Warriors soprattutto grazie a Steph (e a JR Smith) sono usciti imbattuti dal loro fortino, ovvero la Oracle Arena, praticamente inviolabile in questi playoff (solo i Rockets in Gara 4 hanno sconfitto i californiani).

Due match completamente diversi che hanno avuto due costanti di nome LeBron James e Steph Curry. I punti messi a referto dal primo non sono stati sufficienti a contrastare la forza dei campioni in carica che si sono portati sul 2-0.

Vediamo ora più nel dettaglio come sono andate le due partite iniziando da Gara 1.

La 1° sfida delle NBA Finals 2018 è stata all’insegna del totale equilibrio tra Warriors e Cavs. Il primo tempo lo ha dimostrato con le due squadre appaiate a quota 56 punti. Stesso discorso negli altri due quarti dove ne Golden State ne Cleveland riescono a scappare.

Il finale è punto a punto con Curry che risponde a James ma i tiri decisivi per vincere Gara 1 ce li ha Hill ai liberi a 4 secondi dalla sirena. Primo tiro: canestro (e parità); secondo tiro: errore. Il rimbalzo però è preda di JR Smith che, inspiegabilmente, non effettua il tiro ma esce dall’area dei due punti per poi scaricare (in ritardo) la palla a Hill che viene stoppato.

Dopo questo fatto l’overtime è un duro colpo da digerire per i Cavs che, infatti, lo perderanno sotto i colpi di Livingston e Thompson. Finirà 124-114 per i californiani con 29 di Curry, 26 di Durant e 24 di Thompson. Ai Cavs non è stata sufficiente la prestazione monstre di LeBron autore di 51 punti per battere Golden State. Bene anche Love (21 e 13 rimbalzi), male tutti gli altri.

Passiamo ora a Gara 2 di queste NBA Finals 2018, molto più facile da analizzare perché è stata nettamente a senso unico.

Gli Warriors hanno sempre condotto le operazioni sin dal primo quarto guidati all’inizio da un sorprendente McGee (12 punti) e poi da Durant (26 punti). I Cavs restano a galla grazie al solito James (29 e 13 assist alla fine) e a Hill (15 punti).

Nel secondo tempo Cleveland prova a rientrare portandosi fino a 5 lunghezze di svantaggio grazie alle triple di Love (22 e 10 rimbalzi) ma Golden State replica con Thompson (20 punti). Nel quarto periodo poi Curry si scatena infilando 5 delle sue 9 triple di serata (nuovo record nelle Finals e 33 punti messi a referto) portando gli Warriors a vincere 122-103.

Ora la serie si sposta in Ohio alla Quicken Loans Arena di Cleveland dove vedremo le prossime due gare di queste spettacolari NBA Finals 2018.

Vedremo già da stanotte con Gara 3 se LeBron e compagni riusciranno a riaprire la serie oppure se gli Warriors si avvicineranno sempre più alla conquista dell’anello.

 

About Simone Mozzi

Simone Mozzi: Classe '93, laureato in Scienze della Comunicazione. Sono molto appassionato dello sport in generale, ma ho una grande passione per i motori, per il calcio e per l'NBA. Valentino Rossi, Javier Zanetti e Steph Curry i miei idoli.

leggi anche

WWE Smackdown 4-09-18 Risultati e Report

Da Detroit, Michigan, nuova puntata di WWE Smackdown Live, a 2 settimane di distanza dall’appuntamento …