Peppe di Stefano a tutto gas: i segreti di Milanello sbarcano nelle Marche

“Milanello – La casa del Diavolo” (Cairo Editore) presentato venerdì 29 aprile a Morrovalle. Protagonista Peppe di Stefano nell’evento di Marta Bitti.

Peppe di Stefano alla massima velocità, per la prima volta nelle Marche. Dopo essere stata di recente ‘tempio del calciomercato’ con Gianluca Di Marzio e Marco Lollobrigida, Morrovalle (cittadina in provincia di Macerata) è pronta ad ospitare un altro grande personaggio, il giornalista Sky Peppe Di Stefano. Appuntamento in programma venerdì 29 aprile (ore 21.15), presso l’auditorium San Francesco, dove sarà presentato il libro, già bestseller del settore, dal titolo “Milanello – La Casa del Diavolo” (Cairo Editore). 

Peppe Di Stefano racconterà al pubblico presenti i segreti di un gustoso cocktail rossonero: i segreti ed i retroscena di Milanello, il centro sportivo per antonomasia, insieme alla giornalista Marta Bitti (Resp. Ufficio Stampa Ancona Matelica in Lega Pro, eletta miglior addetto stampa girone B 2021) e al giornalista e conduttore televisivo Stefano Ravaglia, milanista da sempre al seguito del “Diavolo” in Italia e nel mondo. Parteciperanno alla serata altri ospiti di spicco dalle tinte rossonere che racconteranno la loro avventura. La serata, patrocinata del Comune di Morrovalle e dall’Ussi Marche, è organizzata da Alver Torresi e Marta Bitti, due appassionati di calcio da sempre molto attivi nel contesto sportivo regionale e nazionale.

Un libro fatto di 59 capitoli, uno per ciascun anno di vita: aneddoti, racconti, curiosità e storytelling ruotano intorno al centro sportivo ‘più vincente del mondo’ perché, come evidenziato da Adriano Galliani (autore prefazione), il Real Madrid – unico club ad aver vinto la Champions League più volte del Milan – ha suddiviso i suoi trionfi europei fra due centri sportivi. Un volume tutto da gustare: Gullit e Seedorf, Sacchi e Ibra, Van Basten e Maldini, Ancelotti e Gattuso: tutti gli eroi di Ac Milan hanno almeno un aneddoto legato al centro sportivo dove il Diavolo ha costruito il suo impero. Dal nostro punto di vista, il libro “Milanello, La casa del Diavolo” di Peppe Di Stefano sembra essere molto interessante.

Come si potrà leggere “Milanello è uno di quei posti che protegge il tempo e la sua figlia prediletta, la Storia, trasportandola negli anni. La leggenda della casa del Milan è fatta di racconti tramandati spontaneamente da una proprietà all’altra, da una squadra all’altra, da un allenatore all’altro, da una vita all’altra”.

In una sintesi online del volume si legge che “Con il passare degli anni sono cambiate le persone, mai il luogo che le ospitava, mai i valori che riusciva a trasferire a chi passava di lì. Così Milanello è diventata una scuola di comportamento, un luogo di culto. La casa e la «chiesa» del Diavolo. Più che un centro sportivo è una teca di ricordi custoditi con gelosia da tutti quelli che hanno avuto l’onore di entrarci, di viverlo nella sua quotidianità. Milanello racconta passione: gli scherzi di Oddo, le lacrime di Pirlo, la gioia per le vittorie e la delusione per le sconfitte. Milanello racconta attimi: le battute di Liedholm, gli spuntini in piena notte a crudo e champagne di Rocco e Rivera, le messe.

Milanello racconta mode e manie: il golf, la gabbia di Sacchi, i pavoni reali, il cane Max. Milanello racconta aneddoti: dalle notti a terra di Van Basten e Weah alla lumaca mangiata da Gattuso per scommessa. Milanello diventa casa: le feste di Natale del piccolo Paolo Maldini, i fiori e il verde di Berlusconi. E ancora storie di sigari, fantasmi, barbieri e visionari, promesse, grigliate, telefonate e superstizioni, incidenti, chiacchierate e tanti campioni. In una parola: Milan”.

Questo e molto altro ancora venerdì prossimo a Morrovalle, con Peppe Di Stefano di Sky, pronto ad accendere la magica notte marchigiana. Ne vedremo davvero delle belle…

Il libro di Peppe di Stefano: prefazione di Adriano Galliani

About Daniele Bartocci

Giornalista marchigiano classe 1989, in oltre 17 anni di giornalismo si occupa di argomenti quali cronaca e sport. Laureato in Economia e Commercio (110 e lode), ha lavorato come telecronista, radiocronista e inviato, rivestendo l’incarico di responsabile ufficio stampa (Jesina Calcio) e collaborando con magazine, settimanali, quotidiani cartacei (Corriere Adriatico) e online. Ha partecipato negli anni a eventi sportivi come Gran Galà Calcio Serie A Milano, Gran Galà Calcio Serie B, Sport Digital Marketing Festival e Olimpiadi del Cuore di Forte dei Marmi. Nel suo cv un Master Sport – Digital Marketing & Communication del Sole 24 Ore. Risulta tra i vincitori del premio ‘Overtime Web Festival 2018’ (miglior articolo sport individuali), si conferma nel 2019 e ottiene il premio giornalistico nazionale Mimmo Ferrara 2019 (menzione speciale all’Odg - Napoli). E’ tra i vincitori del concorso letterario Racconti Sportivi 2019 (Centro Sportivo Italiano – Historica) la cui cerimonia di premiazione si è svolta in occasione della settimana del Salone del Libro di Torino 2019 e al Teatro Arena di Bologna. Si ripete nell’edizione 2020 di Racconti Sportivi. E’ stato premiato a Maggio 2019 come miglior giornalista under 30 ‘Premio Renato Cesarini 2019’. Nominato tra i migliori 30 millennials d’Italia 2019, vincitore del prestigioso Myllennium Award all’Accademia di Francia a Roma in ambito comunicazione sportiva. A settembre 2019 riceve la menzione d’onore al Premio Letterario Città di Ascoli Piceno. Ha all’attivo interventi e docenze in giornalismo e comunicazione in università e master (Roma, Bologna, Ancona, Macerata). A luglio 2020 viene premiato dal Ministro Sport Vincenzo Spadafora al Myllennium Award 2020 (Accademia di Francia – Villa Medici), alla presenza del Presidente Coni Giovanni Malagò, e ottiene il premio speciale di migliore giornalista giovane al Premio Cesarini ad agosto 2020. A Torino vince sempre nel 2020 il Premio Giovanni Arpino - Inedito dedicato alla letteratura sportiva. Vincitore del titolo di miglior blogger sportivo 2020 (Blog dell’Anno 2020) e del premio di giornalismo sportivo Simona Cigana 2020 (Friuli Venezia Giulia). Vince anche la menzione speciale al Premio Internazionale Città di Sarzana e al Premio Santucce Storm Festival sempre in ambito storytelling sportivo. Autore del libro Happy Hour da fuoriclasse al Bartocci. Il suo blog principale è www.danielebartocci.com. Bio su https://biografieonline.it/biografia-daniele-bartocci

leggi anche

Sampdoria a caccia di punti, il Monza cerca continuità

Sampdoria-Monza sarà una sfida salvezza: l’ultima contro la terzultima in un incrocio che potrebbe già …