Home / MOTORI / Moto GP / Pronti per Le Mans 2019
Il circuito di Le Mans (www.michelinmotorsport.com)

Pronti per Le Mans 2019

A un’ora dalla partenza di Le Mans 2019, con il solito Márquez in pole e Petrucci e Miller che scalpitano in prima fila, altri  protagonisti confidano in una gara migliore delle precedenti

La classe regina del MotoGP rimane in Europa, per la gara numero cinque che si sta svolgendo a Le Mans 2019. Seppur si tratta di un circuito prettamente per le auto, conserva un fascino non indifferente per le due ruote. Queste, infatti, si trovano a loro agio perché I piloti possono spalancare il gas a loro piacimento e cimentarsi in tante curve progressive e una staccatona molto aggressive.

La gara di Le Mans 2019 può essere condizionata dal tempo che, in quell’area geografica, tende spesso a cambiare improvvisamente.

I delusi

Il record della pista è detenuto, udite udite, da Maverik Viñales che lo conquistò nel 2017.  Quest’anno, il pilota della Yamaha parte dall’undicesima casella, la stagione per lui ha alti e bassi. La pole, lo scorso anno, venne conquistata da Joahnn Zarco. Altro pilota deluso (almeno al momento), con zero feeling con la sua KTM. Evidentemente il suo passaggio dalla  casa deldiapason a quella austiaca è stato poco felice.

Sul piede di guerra

Le due Ducati che partono in prima fila e Andrea Dovizioso in quarta piazza cingono d’assedio Marquez. Per loro Le Mans 2019 potrebbe rappresentare una svolta decisiva. E vero che la Honda ha quasi limato il gap in quanto a potenza nei confronti delle Rosse, ma queste ultime hanno tutti i numeri per strappare gli adesivi alla carena del campione in carica.

Che accade a Lorenzo?

Jorge Lorenzo oggi partirà in ottava posizione. Per il maiorchino quest’anno le cose non stanno andando per il verso giusto. Con la Honda sembra destinato a un flop, probabilmente anche a causa dell’0perazione dello scorso gennaio alla mano sinistra che lo ha un po’ debilitato. Strano il destino. Estimatore di Max Biaggi, ha in comume proprio con il pilota romano, un rapporto “difficile” con la casa alata. Era il 2005, infatti, quando Biaggi entrò nel team Repsol. Poco prima di iniziare i giochi, però ebbe un incidente in allenamento in quel di Latina, che lo tenne lontano dalla fase-sviluppo. Per lui fu un anno da dimenticare, in cui non riuscì a prendere mai confidenza con la sua due ruote.

Il Doc… in cerca di catene

Anche Valentino Rossi è in cerca di rivalsa a Le Mans 2019. Ci farà assistere a una partenza stile-fucilata? Chissà. Di sicuro per il Doc c’è un’ ulteriore preoccupazione all’orizzonte. Oltre a stare accovaciato sulla moto più lenta della Yamaha, l’incubo catena potrebbe preoccuparlo per l’intera gara. Venerdì, infatti, la giornata di prove per il Doc è iniziata nel peggiore dei modi, con la rottura insipegabile della catena.

Le Mans 2019 in TV

E possibile seguire la gara in diretta su Sky Sport MotoGP HD alle ore 14. In chiaro su TV8 verrà replicate alle ore 21,20.

 

 

 

About Belardelli-Mulas

Lauretta Belardelli e Armando Mulas. Lei la penna, per professione; lui l'idea, per passione. Coppia nella vita e, ora, anche sul web con l'obiettivo di scrivere sul mondo delle due ruote e, soprattutto, sul maggiore dei suoi Campionati. Nel cuore il Dottor Rossi e le Ducati...

leggi anche

Vettel critica la scomparsa di alcuni Gp storici: ”La F1 senza Monza sarebbe stupida”

Dopo avere conquistato il secondo posto nel Gp di Germania, il tedesco ha criticato la …