Home / Calcio / Quando il West Ham giocava al Boleyn Ground
Photo by Getty Images

Quando il West Ham giocava al Boleyn Ground

Sono cambiate molte cose dalle parti di Upton Park, troppe. Quanto si entrava al vecchio e ormai demolito Boleyn venivano i brividi,  dalle tribune si alzava il boato e sulle note di I’m forever blowing bubbles l’atmosfera diventava effervescente, magica, unica. Ora che lo stadio è diventato un complesso residenziale si sono spenti i riflettori e nessuna canta più. La nuova casa del West Ham è ubicata a Stratford, non lontano dal quartiere di West Ham ma distante anni luce da quel concetto di comunità. Si esce dalla stazione della metro, si passa dentro l centro commerciale di Westfield, il più grande d?europa e poi ci si trova al cospetto dell’imponente London Stadium.

 

Con una capienza di oltre 60mila spettatori il nuovo stadio è innovativo e all’avanguardia ma il Boleyn era un’altra cosa, lasciatecelo dire. L’odore di birra accompagnava fino al cancello, dove c’era sempre il chiosco del pollo fritto he confondeva un po’ le idee, mischiandosi all’aria che diventava elettrizzante perchè entrare dentro quell’impianto era una cosa speciale. Tra i vecchi pub e le moschee d Upton Park si giocava a calcio, si tifava per gli Hammers.  Il club londinese ha stipulato un contratto di locazione di ben 99 anni, una vita, che va vissuta senza rimpianti. Ma concedeteci un pizzico di nostalgia.

di Antonio Marchese

About Antonio Marchese

leggi anche

Il Bologna comunica: “Sospetta positività al COVID-19 di un membro dello staff”

Gli esami effettuati al Bologna hanno rivelato la possibile presenza di un positivo: “Se confermata, …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi