Home / Calcio / Serie A 2022-2023, Cremonese Preview: la prima giornata è da incubo

Serie A 2022-2023, Cremonese Preview: la prima giornata è da incubo

Dopo 26 anni la Cremonese torna a giocare in Serie A, ma i precedenti alla prima giornata sono tutti da dimenticare.

La Cremonese è di nuovo ai nastri di partenza della Serie A, dopo aver conquistato la promozione all’ultima giornata per 2-1 a Como approfittando dell’inattesa sconfitta del Monza a Perugia. Il secondo posto è valso la promozione diretta alle spalle del Lecce. Dopo cinque stagioni fra i cadetti, il sogno si è di nuovo realizzato per la società nata nel 1903 e che ricordiamo non è mai fallita nella sua lunga storia.

I grigiorossi erano assenti dalla stagione 1995/96, da ben 26 anni dall’ultima volta nell’anno in cui in panchina c’era Gigi Simoni, artefice della promozione nel 1992-93 e capace di portare in bacheca anche un trofeo internazionale come la Coppa anglo-italiana, sempre nella stessa stagione, nel tempio di Wembley per 3-1 contro il Derby County.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Gigi Simoni oltre l’Inter: il passato alla Juventus, allenatore del secolo alla Cremonese

Un addio alla Serie A macchiato da un pesantissimo 7-1 a San Siro contro il Milan datato 12 maggio 1996. Una retrocessione che segnò anche la fine di quel ciclo durato per 13 stagioni, durante il quale i grigiorossi, piccola squadra di provincia, erano una squadra temibile tra Serie A e B.

La Cremonese del Cavalier Giovanni Arvedi, a capo del colosso dell’acciaio (Gruppo Arvedi), punterà ancora una volta sui giovani e senza spendere cifre folli. Ad Ariedo Braida e Simone Giacchetta il compito di assemblare una squadra piena di promesse.

E con una nuova guida dopo l’addio di Fabio Pecchia. Si tratta di Massimiliano Alvini, all’esordio assoluto in Serie A, che ha risolto il contratto con il Perugia dopo aver navigato per diverse stagioni prima in C e poi in B con Albinoleffe e Reggiana. Storica la sua avventura con il Tuttocuoio, condotto dalla Promozione alla C1 vincendo anche una Coppa Italia Dilettanti.

alvini cremonese

Curiosità sui grigiorossi in Serie A

Finora la Cremonese ha disputato 7 stagioni nel massimo torneo italiano e il suo miglior piazzamento è stato un decimo posto nella stagione 1993-94, dove si permise il lusso di battere formazioni big come Napoli, Lazio e di pareggiare con la Juventus. I peggiori furono l’ultimo posto (il 16°) al ritorno in Serie A nella stagione 1984-85 e il 18° nel 1929-30.

Il più grande è l’argentino Gustavo Abel Dezotti, miglior bomber straniero della storia del club e miglior marcatore di sempre dei lombardi in Serie A con 28 gol. Ancora oggi è un idolo osannato dai tifosi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Quando la “Cremo” spezzò l’incantesimo

C’è un dato tutto da dimenticare: la “Cremo” ha perso tutte le sette gare d’esordio in Serie A, inclusa l’ultima contro la Juventus per 4-1 nel 1995. Un record negativo che anche in caso di sconfitta in questa vedrebbe la Cremonese diventare la seconda squadra a registrare otto sconfitte di fila nel primo match stagionale in Serie A dopo la Triestina con otto tra il 1950 e il 1958.

Scontri diretti della Cremonese con le Squadre di Serie A 2022-23

About Cristian La Rosa

Cristian La Rosa. Classe ’76, ama il calcio e lo sport in generale. Segue con passione il calcio internazionale e ha collaborato con alcuni web magazine. E' il fondatore e l’ideatore.

leggi anche

Accordo Juventus-Fiorentina: fumata bianca imminente

La Fiorentina non smette di lavorare sul calciomercato ed è pronta a chiudere un nuovo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.