Home / HISTORY SPORT / Storia di calcio d’Oltremanica: La storia del Charlton Athletic e il The Valley
Photo by Charlton Athletic

Storia di calcio d’Oltremanica: La storia del Charlton Athletic e il The Valley

Il quartiere di Charlton è immerso in una cornice splendida, suggestiva, incantevole.
I più attenti si ricorderanno d’aver studiato il famoso Meridiano di Greenwich. Qua la gente fa lunghe passeggiate in riva al Tamigi, e si rilassa nel parco leggendo libri sul vecchio Cutty Sark, gli appassionati di musica, il sabato mattina prima della partita, fanno un salto al Greenwich Vintage Market, per comprare qualche vinile e fiutare qualche affare. Percorrendo Floyd Road e ad un tratto alzando lo sguardo, ci si trova davanti allo stadio del Charlton Athetic, post code SE7 8BL. Eccoci finalmente al The Valley, casa degli Addicks.
Il The Valley, come la maggior parte degli stadi inglesi, è incastonato tra le case e offre una cornice nostalgica del vecchio english football, osservandolo ci torna in mente la storia più o meno recente che abbiamo deciso di raccontarvi.
Photo by The Stadium Guide
Nel 1985 il Charlton, causa vicissitudini finanziare fu costretto ad abbandonare il The Valley e andare a giocare le partite casalinghe al Selhurst Park, casa dei rivali cittadini del Crystal Palace. Nel 1990 la squadra toccò il fondo e retrocesse in Second Division, l’attuale Football League Championship. I tifosi stanchi ed esasperati, a quel punto decisero di formare un movimento politico, che raggiunse ben 15.000 voti. Dopo qualche giorno il London Borough of Greenwich decise di stanziare dei fondi e partirono i lavori di ristrutturazione del nuovo stadio. L’anno successivo, aspettando la fine dei lavori, il Charlton lasciò il Selhurst Park per spostarsi, provvisoriamente, al Boleyn Ground, stadio del West Ham. Nel 1992 la squadra finalmente tornò al The Valley, che aveva un look tutto nuovo. Sulla scia dell’entusiasmo, quella stagione, dentro l’impianto ci fu sempre il tutto esaurito, e sotto la sapiente guida dell’allenatore Alan Curbishley, la squadra fece un campionato pazzesco ottenendo la promozione in Premier League. Purtroppo la favola durò solo una stagione, infatti in quella successiva si ruppe l’incantesimo e non ci fu il lieto fine e la squadra scivolò nuovamente in Championship.
Il 3 gennaio 2014 il club fu acquistato dall’imprenditore belga Roland Duchâtelet, già presidente dello Standard Liegi, che in qualche modo riuscì a risollevare il club. In caso vorreste gustarvi un tipico pre-partita con il tifo del Chartlon abbiamo quello che fa per voi. Uno dei locali di riferimento, dove mangiare uno dei più buoni Fish&Chips di Londra in compagnia di alcuni supporters locali, è il The Valley Cafe, ubicato in Delafield Road. Vi troverete immersi in un’atmosfera d’altri tempi.
Photo by The Old Uk Photo

di Antonio Marchese

 

About Antonio Marchese

leggi anche

La vita e la carriera “fragile” di Marco Van Basten in un libro

Michels, Sacchi, la caviglia, il pubblico milanista colmo di entusiasmo, i problemi finanziari, le insicurezze: …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi