Home / HISTORY SPORT / Storie di calcio d’Oltremanica: il famoso Wimbledon della Crazy Gang
Photo by Getty Images

Storie di calcio d’Oltremanica: il famoso Wimbledon della Crazy Gang

Il 14 Maggio del 1988 il Wimbledon, contro ogni, vinse la finale di FA Cup contro il Liverpool, Davide contro Golia.  Sul finire degli anni ’80 venne portato alla ribalta il fenomeno del Wimbledon e della Crazy Gang, una squadra di ragazzacci che in campo picchiavano duro, mentre fuori dal campo erano cordiali e vestiti sempre con abiti da cerimonia. L’atmosfera al vecchio Plough Lane, stadio dei londinesi, era austera, quasi surreale, gli spogliatoi della squadra avversaria, qualunque essa fosse, venivano resi inagibili con bagni inutilizzabili e sedie danneggiate. L’approccio poco molto poco british fu spesso criticato, soprattutto dai giornali e da personaggi di un certo spessore, come Gary Lineker, che più di una volta si è lasciò andare a commenti duri soprattutto all’indirizzo di Sam Hammam, l’allora presidente del Wimbledon.

Photo by These Football Times

Hamman era un costruttore che veniva del Libano, che dopo essersi affermato come imprenditore in medio Oriente, si era trasferito in Inghilterra. Era un personaggio eclettico che castigava i propri giocatori dopo le sconfitte, portandoli a vedere l’opera oppure qualche museo nella capitale britannica. Il siparietto più famoso fu quanto Hamman promise all’attaccante Dean Holdsworth una Ferrari e un cammello al raggiungimento dei 20 gol stagionali.

Photo by Getty Images

Sul rettangolo verse la squadra si fece spesso riconoscere per il gioco duro, oltre il limite, come dimostravano spesso Eric Young e Andy Thorn, i duri della coppia centrale di difesa, che fermavano gli attaccanti avversari a suon gomitate. Uno dei più cattivi della squadra era senza dubbio Dennis Wise, noto per aver morso Marcelino Elena, claciatore del Maiorca in una partita di Coppa delle Coppe con la maglia del Chelsea. Il più irriverente della ciurma era un certo John Fashanu, fratello di Justin, il primo calciatore gay dichiarato della storia, morto suicida nel 1998, nato da padre nigeriano e madre della Guyana. John Fashanu, che divenne anche il bersaglio preferito della trasmissione Mai Dire Gol, amava indossare abiti eleganti e firmati prima degli allenamenti e fuori dal campo era un vero gentiluomo. In campo fu uno dei giocatori più scorretti di tutto il calcio inglese, i calci ai portieri avversari e gli interventi senza ritegno furono solo alcuni falli del repertorio di John. Se parliamo di Crazy Gang non può mancare il mitico Vinnie Jones, l’autore della famosa strizzata di testicoli ai danni di un’altra testa calda, Paul Gascoigne, immagine immortalata da una fotografia diventata celebre per il calcio inglese. Jones mise a rischio la carriera di molti giocatori.

di Antonio Marchese

.

About Antonio Marchese

leggi anche

Monza 1950 – ‘Nino’ Farina iridato, Alfa Romeo in trionfo

Dominando il primo GP d’Italia Mondiale, ‘Nino’ Farina, in una gara ricca di colpi di …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi