Home/Calcio/La Serie A di ¾ – Le Statistiche per i Pronostici dopo 28 giornate
tips pronostici serie a 2021

La Serie A di ¾ – Le Statistiche per i Pronostici dopo 28 giornate

Numeri e statistiche per capire i trend delle varie squadre. Informazioni fondamentali per chi aspetta il campionato solo per studiarsi i pronostici

La pausa per le Nazionali, che tra l’altro hanno giocato quasi senza interruzione (qui il nostro archivio riguardo Qatar 2022), ha momentaneamente mandato in ferie il Campionato di Serie A – ma più in generale tutti – permettendoci qualche riflessione su quanto visto fin’ora.

Dopotutto siamo a 3/4 del torneo, il 75%.. un piccolo recap ci sta sempre bene.

Queste statistiche saranno utili un po’ a tutti: nerd dei numeri (eccomi), curiosi e maniaci dei pronostici.

Studiatevele con calma!

Gol

Goal a Partita (Totali)

Il Crotone è la squadra che tra gol fatti e subiti presenta la media più alta, 3.6. Praticamente quasi sempre l’over 2.5. Completano il podio Atalanta (3.5) ed Inter (3.4).

Non è un caso che siano le due migliori realizzatrici e la peggior difesa.

Over totali (2.5)

Ecco, anche qui il Crotone primeggia, con 21 match su 28 chiusi sopra le due reti a partita. In buona compagnia dello Spezia. La terza piazza se la dividono Inter e Roma (19) anche se i nerazzurri hanno una gara in meno.

Le peggiori sono invece Udinese (11), Cagliari (12), Verona e Benevento (13). Ma se guardiamo la classifica dal punto di vista di chi fa maggiori under sono le prime, no?

Over totali (0.5)

Un dato particolare, ma utile a chi interessa le squadre che hanno ottenuto più 0-0. Torino, Udinese, Genoa e Parma ne hanno ottenuti 3. Milan, Samp, Napoli, Lazio e Juventus nemmeno uno (per chi se lo chiede, l’Inter ha sparato a salve contro l’Udinese).

Esiti Finali

Questa è proprio una scarrellata indicativa nuda e cruda se volete giocarvi un esito secco.

Maggior numero di vittorie | Inter (20, quasi il 75%), poi Milan (18) e Napoli (17).

Minor numero di vittorie | Parma (3, nemmeno l’11%), Crotone e Torino (4).

Maggior numero di pareggi | Torino (11, quasi il 41%), Parma e Genoa (10)

Minor numero di pareggi | Napoli (2, il 7,5%), Crotone (3), Lazio (4)

Maggior numero di sconfitte | Crotone (21, il 75% netto), Cagliari (16), Parma (15). Occhio alla Samp, a quota 13.

Minor numero di sconfitte | Inter (2), Juventus (4), Milan ed Atalanta (5). Buone le 8 del Sassuolo

Primo Tempo/Finale

V/V

Il Milan è davanti a tutti, 16 su 28. In pratica i rossoneri, quando chiudono avanti la prima frazione, la portano sempre in fondo. V/N (vittoria/pareggio) e V/P (vittoria/sconfitta) sono a 0.

Di contro Crotone, Torino, Benevento e Spezia sono riusciti a tenersi il vantaggio in soltanto due occasioni. Un po’ indietro Inter e Juventus (9), sorprende la Samp (8); i blucerchiati insomma l’80% delle loro vittorie l’hanno costruito nella prima frazione.

Ci sono anche altre squadre mai rimontate: Napoli (12), Udinese (4), Genoa (5).

P/P

Andiamo all’altro estremo, quindi squadre che non riescono mai a rimontare lo svantaggio dopo i 45′. Spoiler: c’è una sorpresa grossa come un palazzo.

Ok, il Crotone è davanti a tutti anche in questo caso (16 volte), ma la seconda è un po’ più su: il Benevento (12). Sul terzo gradino del poco nobile podio, a 9, ci sono Parma, Cagliari e…Bologna.

Chi invece meno volte è riuscito a rimontare è un po’ più scontato: Inter e Milan (2), Juve, Atalanta, Napoli (3) e Sassuolo (4). Ma ne manca una.

Lo Spezia, carissimi, soltanto una volta ha perso la gara dopo essere stato in svantaggio nel primo tempo. Le altre dodici volte infatti i liguri hanno mollato dopo aver chiuso in parità la prima frazione.

Anche qui c’è spazio per altri oltre il Crotone a presentarsi con uno 0 alle due tabelline P/V e P/N. Fiorentina e Verona (7), Roma (6) e Milan (2).

V/altro

Ecco, questa statistica è utile per capire quali squadre si sono fatte recuperare da situazione di vantaggio dopo il riposo. Essendo dati bassi, le abbiamo accorpati.

Bene..i padroni indiscussi di questa classifica sono Torino e Parma con 5 gare cestinate a testa, anche se con esiti leggermente discostanti. Se da una parte i ducali in quattro occasioni hanno comunque portato a casa un punto, il Toro si è fatto ribaltare completamente ben tre volte!

Dietro troviamo il Bologna, che in 4 occasioni ha cestinato nove punti, andando a perdere una gara e pareggiandone tre. Menzione speciale per la Samp, unica assieme al Toro a subire più di una rimonta completa nei secondi 45′ (in 2 occasioni).

P/altro

Anche in questo caso le statistiche sono basse, ma può essere utile capire quali squadre, se proprio vogliamo darle in svantaggio al 45′, hanno qualche possibilità di prendersi dei punti.

Qualche indizio: la più quotata ha la maglia a strisce, e tra questi colori c’è il nero. No, non è l’Inter, e nemmeno la Juve.

E’ il Sassuolo. Su 8 volte che la squadra di De Zerbi era in svantaggio al riposo, in tre occasioni ha centrato il pari mentre una volta si è presa l’intera posta. In totale 4, il 50% delle volte.

Inter e Napoli sono le uniche che, in due occasioni, hanno completamente rovesciato l’esito finale, entrambe ferme a tre in totale. Sempre a 3, ma con una vittoria e due pareggi, troviamo: Lazio, Bologna, Genoa, Torino.

N – Cosa fanno le squadre dopo un pari nei primi 45′?

Qui ci possiamo divertire. Innanzitutto..quale è la squadra che ha più volte chiuso in parità la prima frazione? In realtà, se vi ricordato qualcosa che abbiamo detto sopra, lo dovreste aver già immaginato.. lo Spezia!

I liguri hanno chiuso ben 19 volte su 28 in parità il primo tempo..finendo però per perdere in ben 12 occasioni! 5 i successi, 2 i match rimasti in equilibrio. Insomma, una valanga di gare risolte, nel bene o nel male, nella ripresa.

Ben distanziata la seconda in questa speciale graduatoria, la Fiorentina, che in quindici occasioni aveva il segno ‘X’ a metà gara..ma che in soltanto 3 occasioni è riuscita a trasformare in successo, contro i 6 ko (e altri 6 ‘X’ finali).

Nel terzo gradino del podio troviamo a pari merito – con 14 match – Verona e Udinese. Per gli Scaligeri il dato è ottimo, visto che in 6 occasioni sono arrivati 2 punti in più contro le tre dove il risultato è andato nella direzione opposta (5 volte non è mutato), mentre per i Friulani il conto recita 4/6/4.

Le squadre che invece si sono presentate con meno frequenza negli spogliatoi in parità sono Bologna (6, divise equamente 2/2/2), Lazio (6, 4/1/1), Milan (8, 2/3/3) e Roma (8, 4/3/1).

Ci sono anche altri dati significativi.

L’Inter ed il Benevento non si sono mai fatti battere partendo nella ripresa da una situazione di pareggio (9 vittorie e tre pareggi per i nerazzurri, 4 successi e cinque ‘X’ per i Sanniti).

Il Parma, di contro, è l’unica che non è mai riuscita a dare quel qualcosa in più e a prendersi i tre punti, arrivando a tre quarti di campionato con quattro pareggi e cinque sconfitte partendo da una situazione di equilibrio.

Postilla

Mi sarebbe piaciuto replicare tutto quanto suddividendo anche tra incontri in casa ed in trasferta, ma il tempo mi è stato tiranno e purtroppo devo – e dovete – accontentarvi di questo. Vedrò di rifarmi la prossima volta 😀

Hai apprezzato questo articolo? Facci sapere!

0%

User Rating: 4.55( 4 votes)

About Daniele Marignani

Con due pezzi di carta in tasca in ambito comunicativo e 31 anni sul groppone, cerco la mia strada in quella che è la mia più grande passione, il calcio. Da sempre amante delle storie pallonare più strane, spulcio assiduamente i database di FM e Fifa alla ricerca di nuovi giovani talenti. Fardello con cui convivo: tifo Fiorentina!

leggi anche

Leicester City

Leicester City-Southampton, probabili formazioni e pronostico: Odore di finale

FA Cup, Semifinale, analisi, formazioni e pronostico di Leicester City – Southampton, domenica 18 aprile …

un commento

  1. Voto 8, grande Dani 🔝