Home / Calcio / Uefa Nations League, Vademecum alle ultime due giornate
UNL

Uefa Nations League, Vademecum alle ultime due giornate

Il nuovo torneo targato Uefa è ormai agli sgoccioli. O, almeno, la sua prima parte. Riteniamo utile darvi quindi un quadro generale analizzando brevemente le situazioni dei vari gironi, andando a vedere quali giudizi siano già stati espressi, quali stanno per arrivare e quali invece ci terranno incollati fino all’ultima giornata.

Buona lettura carissimi!

Tutti i nostri pronostici della UNL

 UNL League A

Gruppo 1

La Germania potrebbe retrocedere senza nemmeno bisogno di giocare. Se in casa l’Olanda dovesse battere la Francia, con i Blues che comunque daranno aspra battaglia per conquistare la vetta matematica del girone (basta un pari), per i tedeschi l’ultima gara sarà come il tragitto tra la prigione e il boia (ma quanto ci dispiace!).

Gruppo 2

Resta da assegnare soltanto il primo posto, perché l’Islanda è già stata malmenata a dovere e spedita di sotto. Il Belgio potrebbe anche permettersi un ko interno con i nordici, un pari in terra Svizzera, e vincere ugualmente il girone. Ma tanto puntano all’en plain.

Gruppo 3

Il nostro girone. Anche qui la retrocessione è già stata affibbiata ai polacchi, però Lewandowski e compagni potrebbero (d’obbligo il condizionale) avere ancora un ruolo da recitare; se gli azzurri mandano ko il Portogallo, la sfida in terra lusitana varrà molto per la testa del girone

Gruppo 4

Sulla carta il gruppo più aperto. Croazia-Spagna sarà lo sliding door: in caso di successo iberico, la testa del girone sarà già certificata; in caso di pareggio, l’Inghilterra potrebbe ancora sperare il sorpasso sul filo di lana ma rischierebbe anche la retrocessione dovesse cadere in casa. Insomma, un vero gioco di incastri!

UNL League B

Gruppo 1

L’Ucraina è già certa del passaggio nella serie superiore, rimane solo da assegnare il poco ambito posto di retrocessa, che a prescindere da Slovacchia-Ucraina verrà deciso proprio all’ultimo atto del girone.

Gruppo 2

Svezia-Russia può essere decisivo per il primo posto del girone, ma anche per sovvertire le gerarchie in coda. In tutto questo la Turchia deve giocoforza attendere ed essere consapevole che nell’ultima partita casalinga conterà solo la vittoria.

Gruppo 3

L’Austria ha un ultimo, piccolo barlume di speranza di colmare il gap di 6 punti che la separa dalla capolista Bosnia. Ma in casa serve una vittoria senza subire reti o con almeno due reti di scarto, altrimenti tutto risulterà vano. Dovesse andare male, ma male male, alle Aquile basterà non capitolare in Irlanda del Nord (o farlo col minimo scarto e segnando almeno una rete) per rimanere in League B.

Gruppo 4

Danimarca e Galles si giocano la testa del girone in casa di Bale e compagni. I danesi però hanno a disposizione anche l’opzione pareggio, per conquistare come minimo la permanenza in categoria ed andare a lottarsi il primo posto nell’ultima gara, quella interna con l’Irlanda.

UNL League C

Gruppo 1

Tutto da decidere tra Israele, Scozia ed Albania anche se gli israeliani possono godere di tre punti di margine sulle inseguitrici. Vantaggio di Pirro, perché se in casa della Scozia non arriverà una vittoria l’unica chance di vincere il girone passerà dalle gufate!

Gruppo 2

La Grecia ci vuole provare a mettere i bastoni tra le ruote ad una Finlandia con un piede e mezzo già di sopra. Ma potrebbe non bastare perchè lo svantaggio di 6 punti, ed un 2-0 da ribaltare, è praticamente incolmabile. Dall’altra parte Ungheria-Estonia potrebbe mettere definitivamente i magiari al sicuro da ogni spiacevole sorpresa.

Gruppo 3

Norvegia e Bulgaria, appaiate in testa a 9 punti, si contenderanno il primato a distanza (negli scontri diretti una vittoria a testa, sempre per 1-0); i nordici avranno vita più facile, sulla carta, con la Slovenia che si gioca le ultime carte per non cadere nel baratro. Più o meno quello che farà anche Cipro in casa dei balcanici, perchè c’è una classifica per il 3° posto molto preoccupante da sistemare.

Gruppo 4

Qui tutto può succedere. Tutto, tranne una rimonta della Lituania, inchiodata a zero e praticamente di sotto. Si attende la matematica, in casa di una Romania terza nel girone ma a quota 6, cioè con soltanto due punti da recuperare per balzare in testa. E in caso di successo romeno, alla Serbia non basterebbe nemmeno un successo casalingo nel derby col Montenegro per volare in ‘B’.

UNL League D

Gruppo 1

Qui si gioca per la gloria. La Georgia ha già strappato il pass per la promozione, e cerca la 5a vittoria in casa dell’Andorra. Kazakistan-Lettonia si giocano il secondo posto.

Gruppo 2

Lussemburgo ad un passo dalla storia. Dovesse arrivare un successo casalingo con la Bielorussia, sarà Promozione. E sarebbe un bene per il piccolo staterello, perchè poi l’ultima all’ultima giornata c’è una difficile trasferta in Moldavia da sostenere. Moldavi che, vincendo contro San Marino, saliranno quasi certamente a quota otto.

Gruppo 3

La capolista Kosovo deve stare attenta alla trasferta maltese, perchè dietro l’Azerbaijan potrebbe mettere la freccia e sorpassare. Certo, il crostino Far Oer non sarà facile da smaltire, visto che anche loro coltivano ancora qualche chance di salire di categoria.

Gruppo 4

L’enorme legnata rimediata in Armenia esclude complica leggermente il cammino della Macedonia, che vuol come minimo mantenere i tre punti di vantaggio andando a prendersi nuovamente lo scalpo del Lichtenstein. Che poi per rovinare la festa, gli armeni devono andare a vincere a Gibilterra ( e all’andata hanno perso). Se poi dovesse arrivare un pari, è quasi certo che sul girone cali il sipario.

About Daniele Marignani

Con due pezzi di carta in tasca in ambito comunicativo e 29 anni sul groppone, cerco la mia strada in quella che è la mia più grande passione, il calcio. Da sempre amante delle storie pallonare più strane, spulcio assiduamente i database di FM e Fifa alla ricerca di nuovi giovani talenti. Segni particolari: sadico (tifo Fiorentina!!)

leggi anche

Gennaro Gattuso

Luci a San Siro non ne accenderanno più

È stato un ultimo turno europeo disastroso, quello che ha coinvolto le squadre italiane: nessuna …

2 Commenti

  1. Se è possibile vorrei sapere la formazione delle 2 quadre: Italia – Portogallo perché non riesco a trovarla su internet. O meglio sono interessato a sapere se il portiere del Portogallo sarà Anthony Lopes, con cui ho fatto conoscenza su Twitter.

    Le sarei grato se potesse rispondermi o se quqalcun’altro lo facesse al posto suo.

    Antonio Malvolit
    Cerreto Guidi (FI)