Home / Calcio / Venezia-Cagliari, solo la vittoria può salvare i sardi dalla Serie B

Venezia-Cagliari, solo la vittoria può salvare i sardi dalla Serie B

Il Venezia è retrocesso ma imbattuto da 6 gare contro il Cagliari, costretto, invece, a vincere e sperare in un risultato favorevole da Salerno. Riusciranno i sardi a restare in Serie A?

Venezia imbattuto da 6 gare contro il Cagliari

Dopo aver perso la prima partita contro il Cagliari in Serie A nel 1966, il Venezia è rimasto imbattuto 6 volte contro i sardi , subendo soltanto tre gol nel parziale e vincendo anche le ultime due partite interne: tra le squadre attualmente nel massimo campionato italiano, solo con la Fiorentina i veneti hanno una striscia aperta di almeno due successi interni consecutivi. Nelle ultime due partite la squadra veneta ha guadagnato 4 punti e non arriva a tre partite da imbattuta da novembre e potrebbe ottenere il secondo successo interno consecutivo da gennaio 2000, sebbene, per la prima volta nella sua storia in Serie A, il Venezia ha subito almeno 2 gol nelle ultime cinque partite casalinghe.

Il Cagliari deve vincere; Venezia la più “cattiva” del campionato

Soltanto la vittoria darebbe la possibilità a al Cagliari di potersi salvare, sperando in buone notizie da Salerno: contro i campani i due precedenti sono finiti in pareggio, ma per la differenza reti, in caso di arrivo a pari punti, si salvano i sardi. La squadra sarda ha perso ben 22 punti da situazioni di vantaggio: dal suo ritorno in Serie A nella stagione 2016/2017 non ne aveva mai persi così tanti. Con otto sconfitte nelle ultime 10 partite da inizio marzo, il Cagliari è una delle tre squadre che ha fatto peggio nei maggiori cinque campionati europei con il Venezia e il Watford. I veneti sono la squadra più “cattiva” del campionato: hanno ricevuto il maggiori numero di ammonizioni (106) ed espulsioni (9).

Henry per la doppia cifra, Joao Pedro per la salvezza

Thomas Henry ha segnato 9 gol finora in Serie A: se arrivasse in doppia cifra sarebbe il terzo straniero a riuscirci nella storia del Venezia dopo Alvaro Recoba (stagione 1998/1999) e Giovanni Alberti (1939/1940). Joao Pedro, capitano del Cagliari e suo uomo simbolo, è a quota 13 gol, di cui tre in trasferta: tra i giocatori con almeno sette gol solo Mattia Aramu (14%, 1/7) e Rafael Leão (18%, 2/11) hanno realizzato in percentuale meno gol in gare esterne rispetto ai totali a confronto con l’attaccante del Cagliari (23%).

CLICCA QUI PER SCOPRIRE IL NOSTRO PRONOSTICO DI VENEZIA-CAGLIARI

 

About Simona Ianuale

Appassionata di calcio dall'età di 5 anni e tifosissima del Napoli, oltre al sogno di aprire una casa editrice, vorrei poter trasformare questa mia grande passione in un lavoro.

leggi anche

Accordo Juventus-Fiorentina: fumata bianca imminente

La Fiorentina non smette di lavorare sul calciomercato ed è pronta a chiudere un nuovo …