Home / MOTORI / F1 / F1, le statistiche aspettando Miami
Credit: Twitter

F1, le statistiche aspettando Miami

Torna in pista la Formula 1, domenica sera alle 21:30 ora italiana scatterà il GP di Miami, quinta prova del campionato del mondo 2022. Si tratta di una novità assoluta per il Circus. Come di consueto addentriamoci nelle statistiche.

L’Autodromo Internazionale di Miami diventerà l’undicesima pista USA ad entrare nel calendario della Formula 1, un record assoluto. Era dal 1984 (Detroit e Dallas) che non si correvano nella stessa stagione due GP negli USA. Nell’unico GP finora disputato in Florida (Sebring, 12 dicembre 1959), Bruce McLaren ha conquistato la prima delle sue quattro vittorie. Quella domenica Jack Brabham acciuffò – spingendo la macchina rimasta senza benzina – il quarto posto che gli valse il titolo iridato, primo britannico nella storia.

Negli ultimi quattro GP svoltisi negli Stati Uniti (ad Austin), altrettanti sono stati i vincitori: Lewis Hamilton nel 2017, Kimi Raikkonen nel 2018, Valtteri Bottas nel 2019 e Max Verstappen nel 2021. Tutti partiti dalla pole position tranne il ferrarista (2°). Hamilton gareggerà nella 37 esima pista differente in carriera: su 31 di queste ha vinto, su 32 fatto segnare la pole.

Mercedes AMG F1 ha vinto con tanto di pole position sugli ultimi sei circuiti entrati nel calendario iridato: Hamilton mattatore (Sochi nel 2014, Mugello nel 2020, Portimao nel 2020, Losail nel 2021 e Arabia Saudita nel 2021) oltre all’exploit di Nico Rosberg a Baku nel 2016.

L’unica squadra statunitense in griglia è la HAAS che in 126 GP ha ottenuto solo due giri più veloci in 126 GP (entrambi ad opera di Kevin Magnussen a Singapore, 2018 e 2019). Il danese nel 2022 ha conquistato 15 punti, 12 in più di quelli ottenuti sommando le stagioni 2020 e 2021.

In caso di vittoria a Miami la Ferrari eguaglierebbe il numero di successi ottenuti nelle ultime tre stagioni (tre, tutti nel 2019). Le quattro vittorie di Charles Leclerc in F1 sono arrivate partendo dalla pole position: su un totale di 11 pole il monegasco ha vinto nel 36% dei casi.

Credit: Zimbio.com

Red Bull a Imola ha conquistato la prima doppietta (Max Verstappen 1° e Sergio Pérez 2°) dal GP di Malesia 2016 (Daniel Ricciardo 1° e Max Verstappen 2°). Max Verstappen ha vinto 10 gare partendo da 14 pole position (71,4%).

Charles Leclerc e la Ferrari hanno ottenuto il Grand Chelem in Australia (pole, vittoria, giro più veloce e gara sempre in testa), Max Verstappen e la Red Bull a Imola: due GP consecutivi rappresentano una novità assoluta in Formula 1.

About Francesco Tassi

'Uno che nasce in Emilia Romagna e impara a leggere su Autosprint ha il destino segnato. Giornalista de mutòr e ufficio stampa.'

leggi anche

F1, GP Spagna – Leclerc pole da brividi ma Verstappen c’è

Charles Leclerc su Ferrari scatterà dalla pole position nel GP di Spagna, al suo fianco …