Home / MOTORI / Moto GP / Motomondiale, un tranquillo venerdì di fuoco a Le Mans

Motomondiale, un tranquillo venerdì di fuoco a Le Mans

Il week end di Le Mans inizia sotto il segno della Ducati in MotoGP ma gli avversari non stanno a guardare. In mattinata è stato Pol Espargarò, la vittima sacrificale designata da HRC secondo radiomercato, a stampare il miglior tempo (1’31″771) davanti ad Alex Rins, a Pecco Bagnaia e al leader del mondiale Quartararo accreditato di un passo gara clamoroso.

Quinto il ‘solito’ Aleix Espargarò, con l’ormai ‘solita’ Aprilia, ottavo il compagno di squadra Maverick Vinales. Attardati Marc Marquez, 13°, Andrea Dovizioso , 16°, e Franco Morbidelli addirittura 20°.

Nella seconda sessione di prove libere è salita in cattedra la Ducati di Enea Bastianini: il centauro romagnolo del Team Gresini, ha fatto segnare il crono di 1:31.148, nuovo record della pista. Seguono l’Aprilia di Aleix Espargarò e la Suzuki di Alex Rins, terzo a meno di un decimo dal connazionale spagnolo.

Per la casa di Borgo Panigale il venerdì incoraggiante è completato dal 4°posto di Zarco, dal 5° di Bagnaia, dal 9° di Martin e dal 10° di Miller con l’australiano che tuttavia non è ancora qualificato per il Q2 alla luce dei tempi combinati.



In Moto2 dopo le prime due sessioni di prove libere è Chantra il leader della classifica combinata di Le Mans, davanti al finalmente sorprendente Acosta e a Fernandez. Arbolino, 5°, è il primo degli italiani, 7° Manzi, 11° Vietti coinvolto pure in uno scontro con Aron Canet al mattino.

Lo spagnolo, ancora sofferente al polso operato, al momento occupa la quattordicesima e ultima posizione utile per accedere al Q2. Assente Romano Fenati, sostituto dal team manager del team Speed Up Luca Boscoscuro con Alonso Lopez: all’origine non un problema di natura fisico ma la mancanza di risultati da parte del centauro marchigiano.

In Moto3 dopo le prime due sessioni di prove a Le Mans c’è Dennis Foggia in testa alla classifica combinata dopo aver dominato l’intera giornata e già in possesso di un notevole passo gara. Il vincitore di Jerez, Guevara, è secondo, terzo Suzuki. Altri tre italiani in top ten: Migno 6°, Bartolini 7° e Riccardo Rossi 10°.

Disastro per il leader Sergio Garcia, caduto, dolorante e al momento fuori dalla Q2. Da segnalare anche le numerose cadute all’ inizio del secondo turno: Moreira, Oncü, Fellon, Riu Male, Furusato e purtroppo anche Riccardo Rossi.

Il venerdì di Le Mans annovera anche un incendio nella parte superiore del paddock: un fornello di un bar ha causato fiamme rapidamente propagatesi nel resto della struttura. Paura, fumo ma per fortuna nessun ferito e l’attività in pista non ne ha minimamente risentito.

Infine diamo una rapida occhiata agli orari di domani, sabato 14 maggio (diretta su Sky, canale 208).

ore 9.00-9.40, Moto 3, Prove libere 3
ore 9.55-10.40, Moto GP, Prove libere 3
ore 10.55-11.35, Moto 2, Prove libere 3
ore 12.35-12.50, Moto 3, Qualifica 1
ore 13.00-13.15, Moto 3, Qualifica 2
ore 13.30-14.00, Moto GP, Prove libere 4
ore 14.10-14.25, Moto GP, Qualifica 1
ore 14.35-14.50, Moto GP, Qualifica 2
ore 15.10-15.25, Moto 2, Qualifica 1
ore 15.35-15.50, Moto 2, Qualifica 2
ore 16.25, Moto E, Gara 1

About Francesco Tassi

'Uno che nasce in Emilia Romagna e impara a leggere su Autosprint ha il destino segnato. Giornalista de mutòr e ufficio stampa.'

leggi anche

F1, nel GP di Spagna nessuno è come Lewis Hamilton: è il pilota più redditizio

Il Circuito di Catalunya è il Regno di Hamilton: c’è solo uno come lui per …