Home/Calcio/Milan-Atalanta, la troppa convinzione a volte fa malissimo

Milan-Atalanta, la troppa convinzione a volte fa malissimo

È un Milan irriconoscibile quello sceso in campo contro l’Atalanta. Oltre alle scelte tecniche molto discutibili, i rossoneri mostrano quella superficialità che hai quando sei talmente convinto che tutto sta girando verso la tua parte. La convinzione a volte ti dà, ma a volte fa brutti scherzi. Proprio come quello di ieri pomeriggio. L’Atalanta spaziale è tornata. I neroazzurri sono stati padroni e hanno surclassato la squadra di Pioli in ogni duello e zona del campo. Dalle stelle alla terra è un attimo. Il Milan, ora, deve farsi un bel bagno di umiltà e continuare a pedalare. Gasperini, invece, doma la capolista e scrive il record (36 punti nel girone di andata).

La classifica, in casa rossonera, non bisogna guardarla. L’obiettivo è rimanere sul pezzo, lavorare sodo come se ogni gara fosse una finale. Un occhio ai dati è doveroso darlo. In casa nelle ultime tre: due ko, 6 gol subiti e 3 gol fatti. L’aspetto da evidenziare in rosso è che il Milan non è andato a segno per la prima volta in questa stagione. Il motivo? L’impatto alla gara molle e attendista nel trovare lo spiraglio e non quella fame mostrata in altre occasioni, ovvero andarsi a prendere con forza, applicazione e dedizione i tre punti.

Un passo indietro di cui fare tesoro per le prossime gare. Altrimenti, il castello potrebbe sgretolarsi.

A CURA DI: FRANCESCO QUATTRONE

About Francesco Quattrone

leggi anche

Arsenal

Burnley Vs Arsenal, Premier League 06-03-2021: Il Pronostico

Pronostico e analisi di Burnley – Arsenal, Premier League, 28^ Giornata, Sabato 6 Marzo 2021 …