Home / Editoriali / #Europatacche, la Flop 11 dei Top 5 Campionati!
europatacche flop 11

#Europatacche, la Flop 11 dei Top 5 Campionati!

Dopo aver considerato un po’ le prestazioni di squadra, è arrivato il momento di guardare anche un po’ cosa hanno combinato i singoli e stilare una delle nostre immancabili flop.

Stavolta per le votazioni ci siamo affidati al database di WhoScored, e considerato soltanto quelli che hanno fatto un numero minimo di presenze. Altrimenti – ci avete pensato tutti – in porta avremmo avuto Radu, che dal basso del suo 4.90 non era nemmeno il peggiore.. Josep Gayà in 59 minuti con il Mallorca aveva fatto peggio (4.74).

Partiamo con il modulo più standard di tutti, il 4-4-2, ma vi diamo anche un centrocampista ‘bonus’ per il 4-3-3.

Portiere:

Benoit Costil, Bordeaux. Fa un po’ strano vederlo in questa classifica, ma se il Bordeaux è arrivato ultimo anche lui una buona parte di colpa ce l’ha. In 25 presenze (2250′) infatti l’estremo difensore francese ha subito 62 gol, praticamente 2.5 a partita. Ed infatti il Bordeaux lo ritroviamo tra le squadre che hanno preso più gol.

Difensori:

Nathan De Medina, Arminia (DD). La stagione dei suoi è stata abbastanza disastrata – ma sempre meno di quella del Furth – e lui nelle relativamente poche occasioni avute, 7 da titolare e 12 da subentrato per 768′, non ha sicuramente brillato. 6.09 di media, podio poco lusinghiero. Ci sarebbe anche Zappa, ma con 6.15 è stato scalzato, e non ci sembra giusto buttarlo a sinistra tanto per.

Michael Svoboda, Venezia. Davvero negativa la stagione del 23enne austriaco dei lagunari, che ha giusto rimediato un paio di gialli ed un rosso in 18 presenze (13 da titolare) e 1234 minuti giocati. Pochi contrasti, nemmeno una palla intercettata di media a partita. Un po’ meglio nel finale di campionato, quando ormai tutto era compromesso.

Maximilian Bauer, Greuther Furth. Nonostante la media nettamente più altri di questa classifica, 6.28, tra i difensori dei top 5 campionati il giovane centrale del Furth è stato tra i peggiori, e il disastro anche in termine di punti della squadra di Bundes non è un caso. Ben 26 presenze, 18 da titolare, e 1687 minuti con 5 gialli all’attivo.

Nicola Murru, Samp (DS). Ogni anno speriamo che le promesse della gioventù di Murru possano fare capolino, ogni anno ci sbagliamo. La Samp non fa una bella stagione, ma lui ancora meno! In 13 match da titolare e 9 da subentrato, 987′ messi assieme, un gol e cinque gialli. Pochissimi passaggi chiave (non assist), pochi dribbling e contrasti.. insomma, leggerino. Media 6.15.

Centrocampisti:

Augusto Solari, Celta. L’esterno argentino non ha sicuramente aiutato il Celta durante questa stagione, avendo raccolto soltanto 5 cartellini gialli in 26 presenze, di cui soltanto 4 dall’inizio, per un totale di 700′ in campo.

Julian Green, Greuther Furth. In ben 12 presenze da titolare e 12 da subentrato, per un totale di 1052 minuti, il centrocampista americano è riuscito a prendersi una media di appena 6.13. Lo score sono soltanto due gialli, appena lo 0.2 di duelli aerei vinti a partita e quasi un tiro ogni 90′. Tra l’altro nei match da subentrato ha fatto ancora peggio, visto che la media sarebbe 5.98.

Abdou Harroui, Sassuolo (CC). Nella comunque soddisfacente stagione del Sassuolo, anche se più dalla cintola in su, il centrocampista paga un rendimento non proprio brillante nei suoi 439′ (3 da titolare, 19 da subentrato) nei quali ha rimediato due gialli.

Wu Lei, Espanyol (CS). Si, di base il cinese sarebbe un attaccante, ma nell’Espanyol in stagione è stato spesso dirottato a sinistra nei tre dietro la punta. Poche volte dall’inizio (4), molti spezzoni (19) per un totale di 461′ ed un solo gol. La media di 6.13 è abbastanza eloquente.

Bonus: Fransergio, Bordeaux. In un ipotetico centrocampo a tre il brasiliani del Bordeaux, arrivato dal Braga, troverebbe spazio senza dubbio. Ben 1255′, 14 presenze dall’inizio e 12 da subentrato, il brasiliano ha fornito un solo assist rimediando ben 8 gialli e 6.14 di media. Giocando quasi sempre mediano.

Attaccanti:

Béni Makouana, Montpellier. In assoluto il più pippa di tutti. Una sola presenza da titolare, 22 da subentrato per un totale di 305′ giocati. Il bottino di 4 gialli e 0.3 tiri a partita gli sono valsi l’unico score sotto il 6.. 5.98.

Il compagno di reparto però lo tallona da vicino! Con 6.09 Fàbio Silva del Wolves è il secondo peggior nella media punti. Niente di niente in 565′, distribuiti in 6 presenze dal 1′ e 16 da subentrato, nonostante quasi un tiro tentato di media a partita.

About Daniele Marignani

Giornalista mancato (e di tanto!), content writer malato di calcio (e non solo), caporedattore. Adoro tuffarmi nelle statistiche, anche se non sono un analyst. Per infamate sugli articoli → Canali Social | Se ti piace il mio lavoro →https://www.buymeacoffee.com/danyz89 Fardello con cui convivo: tifo Fiorentina!

leggi anche

Schumi, l’Armstrong del Cavallino Rampante

Il 21 luglio del 2002 Michael Schumacher firmava un nuovo record in Formula 1: vincere …