Home / Comunicati Stampa / Pierluigi Pardo e Antonio Cabrini illuminano l’Overtime Festival

Pierluigi Pardo e Antonio Cabrini illuminano l’Overtime Festival

Il decennale di Overtime Festival sarà una vera e propria festa. È davvero tutto pronto a Macerata per la decima edizione del Festival Nazionale del Racconto, Etica e Giornalismo Sportivo. Appuntamento da mercoledì 7 a domenica 11 ottobre nel centro storico di Macerata, cuore pulsante dell’evento sportivo organizzato dalla Pindaro Eventi del Dott. Michele Spagnuolo e del fratello Angelo.

I nomi degli ospiti? Ancora top-secret, ma possiamo anticipare ad oggi la presenza di noti personaggi del racconto, del giornalismo e dello sport: Cristiano Militello, Pierluigi Pardo, Riccardo Zampagna, Marino Bartoletti e… tanti altri

Venerdì 9 ottobre a Macerata ci sarà niente meno che Antonio Cabrini, terzino emblema della Juventus e della Nazionale azzurra. Giovedì 8 ottobre, in serata (orario da definire), sarà invece la volta di Pierluigi Pardo, uno dei più apprezzati personaggi televisivi italiani. Per Pardo un gradito ritorno ad Overtime Festival.

Le scorse edizioni abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere proprio con il “Pier”:

“Overtime è un grandissimo evento sportivo e culturale in una bellissima città come Macerata – ci ha rivelato – Il miglior amico di mio padre era marchigiano. Nelle Marche tornerò sempre volentieri, e ho anche molti amici come quelli delle mie giacche, ovvero Lardini”.

Insomma, Pierluigi Pardo ha mantenuto la promessa e anche quest’anno, in occasione del decennale, è pronto ad accendere l’entusiasmo del pubblico. Pardo ha sempre elogiato Roberto Mancini, ritenendolo un ottimo allenatore per la nostra nazionale; lo aveva fatto anche durante le scorse edizioni di Overtime Festival:

“Mancio è uno di quelli che ci può far fare il salto di qualità – ci aveva detto – A mio avviso è un allenatore di qualità ed esperienza, oltre ad essere stato un grande calciatore. Alla guida della nostra nazionale ci serviva un altro Antonio Conte, considerando che non abbiamo un materiale umano clamoroso”.

Su Mancini si è espresso anche Marino Bartoletti, ospite dell’anteprima andata in scena al Teatro Arena di Pollenza (Mc) lo scorso weekend:

“Roberto Mancini è un grande uomo oltre che un grande allenatore. Anche quando è morto Michele Scarponi Mancio si è confermato una grandissima persona, trascorrendo delle giornate in compagnia della famiglia di Michele e rinunciando a molti dei suoi impegni personali e professionali. Mancini sta creando una nazionale fresca, vivace e motivata. Spero che ai prossimi europei la nostra nazionale potrà raggiungere almeno le prime quattro posizioni”.

Infine un commento su Pirlo da parte di Bartoletti:

“Pirlo può dare del tu ai campioni. Sono amico di Sarri, però Maurizio forse questo dare del tu non poteva permetterselo. Pirlo è stato un grande calciatore ed è chiamato ad allenare un grande club come la Juventus, un club che si può permettere ad esempio di non confermare Allegri e Sarri i quali hanno vinto scudetti”.

Su Pirlo si è espresso anche Andrea Zorzi, uno dei più grandi pallavolisti italiani, che sarà proprio uno dei protagonisti di Overtime Festival.

“Dire o chiedere se Pirlo sarà un grande allenatore non credo sia una domanda molto sensata. Pirlo non ha mai allenato e non ci sono numeri o dati statistici per costruire una simile questione. Certamente ci sono ottimi allenatori che durante la loro carriera da calciatore hanno ricoperto lo stesso ruolo di Pirlo. Aggiungo che un allenatore è sottoposto, nell’arco di una stagione, a uno stress o meglio a una tensione di natura psicologica non indifferente. Pirlo dovrà essere bravo anche a gestire queste emozioni… Ma ha tutte le carte in regola per poter fare una bella stagione”.

Anche Paolo Brosio di recente ci aveva rivelato di persona, a Forte dei Marmi, di essere dalla parte di Pirlo:

“Si vedeva lontano un miglio che Sarri non era un allenatore da Juventus: si vedeva dal dialogo con i giocatori, con lo spogliatoio… Non è stato probabilmente capace di adattare il proprio tatticismo alle caratteristiche della rosa a disposizione. Nonostante ciò considero Sarri un buon allenatore. Andrea Pirlo? E’ stato sempre un allenatore in campo, un valore aggiunto, lo si vedeva quando giocava. E’ stato un grande calciatore e potrà fare molto bene alla Juventus”.

Di Daniele Bartocci

About Cristian La Rosa

Cristian La Rosa. Classe ’76, ama il calcio e lo sport in generale. Segue con passione il calcio internazionale e ha collaborato con alcuni web magazine. E' il fondatore e l’ideatore.

leggi anche

Serie A | Empoli vs Sampdoria, probabili formazioni e pronostico

Serie A, 4^ giornata analisi, formazioni e pronostico di Empoli-Sampdoria, domenica 19 settembre 2021. Scopri …